25/09/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Juventus, Kostic a Torino per visite e firma. Napoli, ultima offerta per Raspadori

2 min read

Rassegna stampa di giovedì 11 agosto, Supercoppa Europea, Carlo Ancelotti vince contro l’Eintracht Francoforte, squadra detentrice dell’Europa League. 2-0 al termine dei 90 minuti, conditi da una certa superiorità che in campo non ha fatto sconti. Prosegue il meraviglioso 2022 di Ancelotti, il quale alza un altro trofeo con il suo Real. Da maggio in poi: primo tecnico a vincere 4 Coppe Campioni o Champions, il primo a conquistare lo “scudetto” nei 5 principali campionati europei, per quanto riguarda il trofeo in questione, sono quattro i successi da allenatore, 5 per il Real come Milan e Barcellona. Le parole del tecnico a fine gara:  “Non è stata una partita facile, abbiamo segnato e siamo stati bravi a controllare il match. All’inizio dell’anno non puoi aspettarti di dare il massimo, ma abbiamo vinto e iniziato bene la stagione. Benzema? è un giocatore molto importante, un vero leader per noi. Ha segnato tanti gol, ha chiuso bene la stagione. Ora il Pallone d’oro. Ci sono dubbi? Credo che nessuno ne abbia”.

Juventus, questa mattina Kostic sarà a Torino per le visite mediche e la firma del contratto

IL GIORNO GIUSTO- All’indomani della sconfitta in Supercoppa dell’Eintracht contro il Real Madrid, Filip Kostic sbarca in mattinata a Torino, giornata nella quale effettuerà le visite mediche per poi firmare il nuovo contratto.

INGAGGIO- 3,5 milioni di euro a stagione che lo legheranno alla Juventus fino al 2025. La trattativa con l’Eintracht Francoforte, chiusa per 17 milioni bonus compresi, si era definita piuttosto in fretta, al netto di alcuni dettagli burocratici che ne avevano ritardato l’arrivo a Torino.

Napoli, c’è l’offerta per Raspadori

POTREBBE ESSERE L’ULTIMA- De Laurentiis si spinge fino ai 33 milioni di euro: 28 milioni più cinque di bonus (facilmente raggiungibili). Come riporta Sportmediaset, la sensazione è che non si andrà oltre la soglia dei 35, non in questa finestra di mercato almeno. Napoli che potrebbe individuare in Giovanni Simeone il sostituto ideale, qualora il Sassuolo dovesse rifiutare l’offerta degli azzurri.