19/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Lukaku, parla Marotta. Situazione ai dettagli ed in linea con i piani futuri. Juve, Morata verso la Premier

2 min read

Rassegna stampa di martedì 21 giugno, Inter e calciomercato, un’assonanza doverosa in questi giorni, i nerazzurri premono per riavere Lukaku dal Chelsea, affare per il quale ormai sarebbe questione di ore, più probabilmente giorni. A spiegarlo è Beppe Marotta ai microfoni di Radio Anch’Io Sport su Radio1. Ecco le sue parole rilasciate all’emittente radiofonica, come riportato da sportmediaset.

LA SITUAZIONE- “Lukaku già oggi all’Inter? Oggi no, con il ds Piero Ausilio abbiamo il dovere di costruire una squadra competitiva nel rispetto degli equilibri economico finanziario, all’insegna della sostenibilità. Ci sono sondaggi e trattative, bisogna tentare tutte le strade senza avere la paura di fallire. La pista Lukaku è assolutamente percorribile, non mi nascondo. Ma dobbiamo ancora valutare se possiamo definirla o meno. Lukaku e anche Dybala sono dei nostri obiettivi su cui ci siamo buttati a capofitto, ma ripeto che dobbiamo valutare se c’è la congruità finanziaria. Sono realtà tecniche che ci farebbero comodo, se ce la faremo bene altrimenti ci sposteremo su altri obiettivi. Ma quello che conta è la squadra, non la singola operazione. A parte Perisic che ci ha lasciato, la rosa era già competitiva”.

OBBIETTIVO PRIMARIO- “Abbiamo il nostro business plan per chiudere in attivo la campagna trasferimenti e abbassare il livello dei salari. L’obiettivo è costruire una squadra forte, Lautaro è un elemento indispensabile per perseguire questi obiettivi”.

ALTRE SITUAZIONI- “Bremer all’Inter se parte Skriniar? Questo è un mercato dove è molto più difficile sostituire un attaccante, rispetto a un difensore e probabilmente sarà questo il settore in cui dovremo agire. Con Ausilio stiamo pensando a delle alternative valide nel momento in cui dovesse partire un difensore”.

ANCORA SU BREMER- “Bremer è un giocatore di caratura mondiale e farebbe comodo a tante squadre di vertice, non solo italiane. È Un difensore su cui sono poste tutte le nostre attenzioni”.

QUESTIONE GIOVANI- “Poi vogliamo valorizzare i nostri giovani anche se bisogna andare con i piedi di piombo e con calma. È nostro dovere allestire una squadra competitiva a disposizione di Inzaghi”.

Dalle parole di Marotta alla situazione relativa alla Juventus

ARSENAL SU MORATA- Arsenal pronto ad inserirsi nella corsa al cartellino di Alvaro Morata, dall’Inghilterra sono sicuri e l’affare si potrebbe chiudere addirittura nel giro di breve. L’indiscrezione del Mirror piomba potrebbe creare scompiglio in casa bianconera. La Juventus ancora sperava di poter richiamare lo spagnolo a Torino, nonostante la trattativa con l’Atletico Madrid fosse saltata per via dei 20 milioni di euro offerti, a fronte dei 35 richiesti. Ora i Gunners vorrebbero e potrebbero accontentare le richieste economiche degli spagnoli per assicurarsi un nuovo numero nove di spessore.