15/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Serie A, nuove disposizioni in materia di Covid. Oggi tre gare, Allegri presenta il match con l’Udinese

2 min read

Rassegna stampa di sabato 15 gennaio, oggi si gioca ma attenzione alle nuove disposizioni in materia di Covid e prevenzione. Come riporta Sportmediaset, il Comitato tecnico scientifico avrebbe dato il via libera al protocollo messo a punto nella riunione tra il Governo e le Regioni alla quale hanno partecipato anche i vertici del Coni e della Lega di Serie A. Il protocollo prevede il blocco dell’intero gruppo squadra nel caso in cui si raggiunga un numero di positivi superiore al 35% dei componenti, inoltre ha l’obiettivo di individuare regole “sicure e condivise” per “assicurare parità di trattamento e dare certezza al prosieguo delle attività sportive”. Sempre secondo tale protocollo, i soggetti positivi dovranno rimanere in isolamento, monitorati e controllati in base all’attuale normativa. I ‘contatti ad alto rischio’, a prescindere dallo stato vaccinale, devono invece essere sottoposti a test antigenico ogni giorno per almeno 5 giorni e hanno l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2 ad eccezione di quando si svolge l’attività sportiva.

SERIE A TURNO 22- Sampdoria-Torino aprirà il turno di campionato numero 22, obbligo di vittoria per i blucerchiati, il Cagliari ha piazzato 6 punti nelle ultime due partite, i 20 punti attuali iniziano a scottare, così come per tutte le altre squadre impegnate nella salvezza. Toro più tranquillo, anche in virtù dell’ultima splendida vittoria sulla Fiorentina. Alle 18 Salernitana-Lazio, la gara della discordia, quella che rischiava di far scomparire la società campana. Anche in questo caso, obbligo di vittoria per Sarri aggrappato all’ultimo treno europeo ma anche per Colantuono, alle ultime possibilità con la squadra granata. Alle 20:45 toccherà alla Juventus contro l’Udinese, per l’occasione ha parlato Allegri nella consueta conferenza stampa di vigilia: “Sarà una sfida complicata, ma noi dobbiamo crescere contro le piccole. Dybala è un campione, mi aspetto molto da lui. Arthur e Morata? Restano. Reazione? Non è questione di reagire, il campionato è una cosa diversa dalla Supercoppa. Affrontiamo una squadra molto fisica che difende molto bene. Sarà una partita in cui serviranno pazienza tecnica e lucidità. Vogliamo invertire il trend contro le piccole.

LE GARE DI DOMANI- Domani 4 gare, si parte dalle 12:30 con Sassuolo-Verona, alle 15 invece Venezia-Empoli. Alle 18 Roma-Cagliari e poi il big match delle 20:45 tra Atalanta ed Inter. Entrambe anticiperanno il Milan, di scena lunedì e quindi attenzione massima a non perdere punti e neanche l’occasione di avvicinare o distanziare momentaneamente i rossoneri. Nella giornata di oggi le rispettive conferenze stampa, in modo tale da capire le intenzioni di Gasperini ed Inzaghi.