ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Serie A, panchine quasi al completo. Thiago Motta attende l’ufficialità mentre Baroni è sicuro. Tamberi, altra pagina di storia

2 min read

Rassegna stampa di mercoledì 12 giugno, panchine Serie A, ok per Thiago Motta alla Juventus ma l’annuncio ufficiale potrebbe slittare ad oggi o al limite giovedì. Intanto nella giornata di ieri l’allenatore ex Bologna ha firmato il contratto coi bianconeri fino al 2027 con stipendio da 3,5 milioni di euro più bonus. Come riporta Sportmediaset, il passaggio formale è avvenuto lontano a Cascais, vicino Lisbona, dove il tecnico ha una casa e l’accordo sarebbe stato siglato per via telematica e non, come era emerso in un primo momento, nel corso di un vertice con Cristiano Giuntoli.

UDINESE- Non ci sarà Fabio Cannavaro in panchina il prossimo anno e lo sapevamo, l’Udinese sta valutando la pista polacca per il nome del nuovo tecnico. Si tratta di Kosta Runjaic, allenatore tedesco di origine croata che lo scorso anno ha allenato il Legia Varsavia chiudendo al terzo posto, dietro Jagiellonia e Slask, e poi una discreta Conference League, durante la quale ha battuto l’Aston Villa ma poi è stato successivamente eliminato dal Molde.

LAZIO- Igor Tudor si è dimesso a causa di insanabili divergenze con la società, la Lazio ripartirà da Marco Baroni. Lo ha annunciato Claudio Lotito durante un’intervista, ma ora è arrivato anche il comunicato ufficiale del club. Baroni dunque dall’Hellas Verona alla Lazio, club con il quale ha firmato un contratto pluriennale. Il comunicato: “La S.S. Lazio comunica di aver affidato l’incarico di allenatore della Prima Squadra a Marco Baroni. Il tecnico, a partire dal prossimo 1° luglio, si legherà al club biancoceleste con un contratto pluriennale. A Baroni il benvenuto nella Capitale e l’augurio di un buon lavoro da parte di tutta la famiglia biancoceleste”.

Europei di Atletica, Tamberi scrive un’altra meravigliosa pagina di storia

RECORD MONDIALE- Gianmarco Tamberi non si ferma più, continua a dare spettacolo e questa volta lo ha fatto ai Campionati Europei di Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, vincendo il suo terzo titolo europeo, il quarto totale compreso uno al coperto, con la misura di 2.37, la migliore al mondo nel 2024. Show nell’immediato post salto: Subito dopo l’oro ha simulato un infortunio salvo poi estrarre a sorpresa delle molle dalla scarpa, come a svelare il segreto dell’ennesimo trionfo. Poi la corsa verso la tribuna e il bacio con moglie e Presidente della Repubblica Mattarella, presente sugli spalti.

Autore