15/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Serie A, stasera il derby. Vigilia per Juve e Milan. Bianconeri a Venezia, rossoneri ad Udine con umori differenti

2 min read

Mixed zone, l’Europa italiana chiude in perfetto equilibrio e con un bilancio più tendente al positivo che al negativo, fuori da tutto solo il Milan, mentre nella giornata di ieri l’Atalanta perde anch’essa la Champions League ma conquista l’Europa League. Andiamo a vedere che cosa hanno detto Gasperini, Sarri, Spalletti e Mourinho, partendo dal tecnico dell’Atalanta a Prime Video:  “Di solito in queste partite ci esprimiamo meglio, stasera invece siamo partiti malissimo, è stato difficile andare sotto in quel modo e abbiamo perso lucidità nel proporre gioco. Il palo di Muriel? Sicuramente ci avrebbe dato la possibilità di crederci ancora, ma ci siamo svegliati troppo tardi”. Sarri: “Abbiamo fatto una buona partita tenendola in pugno saldamente e senza rischiare mai. Ci è mancato qualcosa negli ultimi venti metri. Non era facile giocare contro una squadra così chiusa e con un terreno praticamente ingiocabile che ci ha rallentato tantissimo. Comunque potevamo fare qualcosa in più per il grande predominio che abbiamo avuto”. Spalletti: “Loro sono forti, ci voleva una reazione di squadra che ha carattere e personalità . Va detto: i ragazzi hanno avuto la reazione di chi ha anima. Stasera nelle difficoltà hanno vinto la partita, per cui grandi complimenti. Aver vinto rimette a posto tante cose, sono convinto che da questa partita tutti prenderanno più forza per andare a dimostrare in futuro le loro qualità”. Mourinho: “Sono felice perché abbiamo vinto, ma i due gol presi sono inaccettabili. Non è possibile dal 3-0 arrivare al 3-2. La vittoria è l’unica cosa che mi piace di stasera. Borja Myoral mi è piaciuto, aldilà del gol, non solo per l’atteggiamento perché è uno che lavora sempre. La qualità nel suo gioco è stata una delle poche cose che mi è piaciuta nella squadra. Non avremmo avuto la rosa per giocare altre due partite in più, per noi era importante andare agli ottavi. Siamo stati fortunati”.

E STASERA IL DERBY- Il calcio non si ferma mai, questa sera il Derby di Genova, diciassettesima giornata di Serie A, alle 20:45 Genoa-Sampdoria, entrambe le squadre in fase critica, il grifone di Shevchenko è terz’ultimo a 10 punti in compagnia del Cagliari , la Sampdoria invece stanzia a 15 e reduce da due sconfitte consecutive.

VIGILIA- Giornata di vigilia per Juventus e Milan, i bianconeri domani pomeriggio (18) saranno impegnati contro il Venezia, Allegri non si fida ma comunque avrà dalla sua il buon umore scaturito dal primo posto in Champions League, davanti al Chelsea campione d’Europa. Il Milan invece dovrà cercare di mantenere il primo posto contro l’Udinese ad Udine, un avversario mai facile anche se reduce dall’esonero di Gotti e in attesa dell’ufficialità del nuovo tecnico. Alle 15 Fiorentina-Salernitana, occasione viola per continuare a marciare verso il quarto posto o comunque per mantenersi in zona Europa. Anche i campani dovranno dire la propria, l’ultimo posto in classifica fino ad ora sembra essere un compagno di viaggio senza variazioni, nemmeno con il cambio di panchina.