27/01/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Serie A, tocca a Napoli ed Udinese. Alla vigilia Spalletti e Sottil sulla stessa linea d’onda

2 min read

Mixed Zone, Paolo Zanetti è soddisfatto della vittoria contro la Cremonese, un 2-0 che consente all’Empoli di raggiungere la meritata dodicesima posizione prima della sosta mondiale. Ovviamente bisognerà attendere le altre gare, intanto la Cremonese accusa una classifica spenta e ancora priva di vittorie, a differenza di Sampdoria e Verona che almeno una partita l’hanno vinta. Andiamo a vedere che cosa ha detto Paolo Zanetti ai microfoni di Dazn, a fine gara, orgoglioso dei suoi diciassette punti: “Vedo un Empoli che sa calarsi in diversi tipi di partite. Sapevamo che la Cremonese avrebbe buttato il cuore oltre l’ostacolo. Il risultato è molto importante, una vittoria molto pesante. Abbiamo fatto molti punti, ma dobbiamo lavorare sulla concretezza offensiva. Alla fine la bravura degli allenatori passa dalla bravura dei giocatori. Sono contento per Cambiaghi, bravo lui”.

LE ALTRE GARE- Sabato la sfida che tutti aspettano, ovvero quella delle 15 tra Napoli ed Udinese, per capire se si potranno prendere punti agli azzurri, prima della lunghissima sosta mondiale. Alle 18 Sampdoria-Lecce, alle 20:45 Bologna-Sassuolo. Andiamo a vedere che cosa ha detto Spalletti alla vigilia del match che potrebbe portare a più tredici dalla Juventus prima della sosta, in attesa che i bianconeri affrontino la Lazio, avversario ostico ed attualmente secondo in classifica.

QUI NAPOLI- “Sarà una partita difficile, non una partita trappola, è difficile e basta. Ora sembra che l’Udinese sia di secondo livello, ma ha vinto 1-0 con la Fiorentina, 4-0 con la Roma, 3-1 con l’Inter e col Sassuolo, pareggiato con Atalanta e Lazio, vinto fuori anche a Monza e Verona. C’è qualcuno che reputa facile questa gara, ma i miei giocatori non lo credono”. “Sarà una gara da sbranare. Kvara non ci sarà ancora”. Così Spalletti alla vigilia del match.

QUI UDINESE- “Ci teniamo a chiudere bene. Sappiamo che sarà un avversario difficile da affrontare. Cercheremo di mettere in difficoltà il Napoli con tutto quello che sappiamo fare. Non andremo al Maradona a veder giocare solo loro. Per chi fa calcio, nessuna gara è scontata dall’inizio, ma serve una performance speciale. La determinazione avuta con lo Spezia e nelle precedenti gare dobbiamo proiettarla anche a domani”. Così Sottil alla vigilia del match contro il Napoli. 

Autore