25/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Rassegna: tre giorni di riposo, poi torna la Serie A con una super sfida di alta classifica. Chiesa, Juve entusiasta. Kessie, il tempo passa senza rinnovo

2 min read

Rassegna stampa di giovedì 14 ottobre, tre giorni senza calcio giocato, ieri, oggi e domani giocatori a riposo ma sabato sarà di nuovo campionato, con altre sfide molto importanti. Si comincia sabato con Spezia-Salernitana alle 15, nel pomeriggio alle 18 c’è Lazio-Inter, la prima da ex per Inzaghi, il quale torna all’Olimpico dopo anni trascorsi da giocatore e da allenatore. Sul campo non ci sarà spazio per i sentimenti ma solo per la ricerca assoluta della vittoria, per evitare che il Napoli scappi, aumentando il distacco, in caso di vittoria domenica contro il Torino. E a proposito di Inzaghi, Gazzetta dello sport di questa mattina sulla colonna di destra così scrive: “Sabato Lazio-Inter. Niente argentini? Aria di inzagata. Accanto a Dzeko, Perisic o Calha”. Andiamo a vedere gli altri titoli dei quotidiani italiani, proseguendo con gazzetta dello sport.

GAZZETTA DELLO SPORT- Sulla prima pagina odierna della rosea, l’ironia nei confronti di un Milan “sfortunato” in questo periodo, per via della doppia “curiosa” defezione, così titolata a centro pagina: “Maignan torna nel 2022. Theo col Covid. Diavolo, fatti benedire”. E ancora: “Milan senza pace, Pioli prova ad aggiustarlo”. Vediamo che cosa è successo nel dettaglio: “Il portiere salta Champions e 12 turni di A. Col Verona gioca Tatarusanu. Hernandez (vaccinato) rientra positivo dopo la Francia”. Juventus, sulla colonna di destra una notizia buona, perché non piova sempre sul bagnato. La notizia riguarda Chiesa: “L’azzurro più caro. 100 milioni”. E ancora: “Chiesa oro d’Italia. Crescita da top player. Dopo un anno di Juve valore raddoppiato”.

CALCIOMERCATO- Sulle pagine di Sportmediaset, la situazione relativa a Kessie, dipinta in questi giorni dai giornali italiani come simile a quella vissuta nel recente passato con Donnarumma e Calhanoglu. Il Centrocampista 25enne, reduce da una grandissima stagione non ha ancora rinnovato con i rossoneri e come per i suoi due ex compagni di squadra, il tempo passa e nulla sembra cambiare. Paris Saint-Germain e Barcellona? Anche il Real Madrid pensa a lui come un ottimo inserimento, a maggior ragione se a costo zero. I protagonisti di questa vicenda, il Milan che vorrebbe tenere il giocatore, l’agente, le cui ultime dichiarazioni non darebbero grandi possibilità di rinnovo e poi ovviamente il giocatore, in mezzo ma decisivo in quello che potrebbe essere l’ennesimo colpo in negativo per le casse rossonere.