29/06/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: tutto pronto per il gran finale, la serenità in casa Inter e la speranza di dormire bene per Pioli

3 min read

Mixed zone, il campionato di Max Allegri finisce a quota 70 punti ed una sconfitta con la Fiorentina che permette alla viola di qualificarsi per la prossima conference League. Le sue parole in chiave futura: “Abbiamo concluso degnamente l’annata nonostante il calo psicologico. Ora dobbiamo girare pagina e iniziare a pensare all’anno prossimo. Il mercato? Devo parlare col club, ma c’è unità di intenti. Ci penseremo da lunedì. Abbiamo diversi giocatori in uscita, ma dovremo fare le cose con calma e lucidità. Serve il giusto mix tra giovani e giocatori esperti per vincere”. Gasperini: “La sfida contro l’Empoli è lo specchio della nostra stagione, abbiamo raccolto troppo poco soprattutto in casa. Dovremo incontrarci e parlare, sono cambiate delle cose e dobbiamo confrontarci perché serve condivisione su quello che vogliamo fare. Non c’è stato tempo per sedersi a un tavolo negli ultimi mesi. Ci sono persone nuove e serve un confronto per capire cosa vogliamo fare. Sono grato all’Atalanta e ci vuole un attimo per me per riaccendersi e ripartire”.

ED ORA IL GRAN FINALE- Questa sera dalle 18 tutti sintonizzati tra Milano e Reggio Emilia, a San Siro di scena Inter-Sampdoria, a Reggio i rossoneri avranno di fronte l’ultimo scoglio, contro il quale potrebbero anche sbattere malamente nel caso in cui anche l’Inter dovesse perdere contro la Sampdoria. I rossoneri sarebbero campioni d’Italia anche con un pareggio, anche se l’Inter dovesse vincere. Le due squadre si ritroverebbero a pari punti ma il Milan ha dalla propria gli scontri diretti. Inutile dire che Pioli si aspetta una vittoria, così come dichiarato nella conferenza stampa di ieri.

QUI MILAN- “Siamo stati i migliori fino a oggi, ma dovremo esserlo anche domani. Abbiamo preparato la partita bene come abbiamo sempre fatto. Non conta quello che abbiamo fatto fino a ieri, ma conta quello che saremo in grado di fare domani. Abbiamo una buona occasione e dobbiamo completare il lavoro. Voglio essere concentrato per domani. Partita difficile, non ci regaleranno niente come nessuno ci ha mai regalato nulla fino a qui. Abbiamo sempre interpretato bene le partite, ogni match ha la sua storia. Loro palleggiano molto bene e hanno tanta qualità in fase offensiva, sono molti bravi. Dovremo stare attenti a queste situazioni e trovare i loro punti deboli. Credo che riusciranno a dormire stanotte. I miei giocatori sono strani, in senso positivo. Vedo gli stessi atteggiamenti e la stessa serenità di sempre. Io ho sempre dormito prima delle partite, mi auguro di dormire poco domani sera. Tifosi? Sarà una sfida difficile e insieme siamo sicuramente più forte. Abbiamo bisogno di tutto e tutti: ci serve la spinta dei tifosi, non solo di quelli che saranno al Mapei Stadium. Forza Milan, forza, lotta e…”.

QUI INTER- “Questa è stata una stagione a colori e non in bianconero come qualcuno poteva pensare all’inizio. Ora ci sono 90′ da giocare alla grande per non avere rimpianti, pur sapendo che non dipenderà solo da noi. Serve fare 84 punti, poi vedremo cosa succederà. La squadra ha passato una settimana come le altre nel preparare la partita. Ci sono 90′ da giocare alla grande per non avere rimpianti, pur sapendo che non dipenderà da noi. Serve fare 84 punti, poi vedremo cosa succederà”. Queste le parole di Simone inzaghi alla conferenza di vigilia.