19/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Var, cambiamenti importanti in arrivo. Inter, parla Marotta. Grande attesa per il ritorno di Lukaku

2 min read

Rassegna stampa di martedì 28 giugno, al centro di tutto nella giornata di oggi ci sono gli arbitri, i quali tirano le somme dopo una stagione segnata da tante polemiche. L’obbiettivo è proprio questo, tornare alla normalità, introducendo delle modifiche alla Var, come spiegato dal Corriere della sera e riportato da Sportmediaset. Una prima modifica potrebbe riguardare l’introduzione di specialisti davanti ai monitor e l’avvento del fuorigioco automatico.

SPECIALISTI A BORDO CAMPO- “Se l’arbitro, da Var, si porta dietro l’atteggiamento che ha in campo, sbaglia”. Con queste parole, Rocchi aveva già aperto al cambiamento. Attualmente in sala Var operano, a rotazione, arbitri di campo, ma lo stesso designatore, Gianluca Rocchi, aveva anticipato che era imminente l’introduzione di una squadra di “varisti” specializzati.

FUORIGIOCO AUTOMATICO- Altra rivoluzione in vista, potrebbe essere quella del fuorigioco automatico, che la Fifa vorrebbe già per i Mondiali in Qatar. Un software sarebbe in grado di rilevare in tempo reale il posizionamento dei giocatori in campo, utilizzando dei sensori, permettendo così di accelerare le tempistiche per la conferma o meno di un gol, senza dover ricorrere al tracciamento manuale delle linee, come avviene attualmente. Un ulteriore passo verso l’eliminazione totale della figura dell’assistente di linea.

PER IL PUBBLICO- Non finisce qui: per facilitare la comprensione di alcune situazioni al pubblico, gli episodi di gara saranno riproposti sui maxi schermi degli stadi e potrebbe essere disponibile anche un’app che riporta i dialoghi tra direttore di gara e var.

Dal Var alle parole di Marotta, il dirigente nerazzurro fa il punto della situazione mentre attende l’arrivo di Lukaku

L’EVENTO- Marotta ha parlato a margine del premio in memoria del giornalista Candido Cannavò: “Per quanto riguarda Lukaku stiamo lavorando con Ausilio e Baccin e dobbiamo ringraziare la disponibilità della proprietà. Spero si possa chiudere non dico nel giro di qualche ora, ma di qualche giorno”.

SU DYBALA- “Per arrivare a una conclusione devono esserci convergenze importanti e per ora non siamo ad alcuna definizione del rapporto. La situazione è che ci siamo incontrati coi suoi rappresentanti, ma questo fa parte del nostro lavoro. Bisogna fare sondaggi, esplorare percorsi nuovi e tra questi c’è Dybala. Ora siamo nella fase di sintesi e vogliamo ufficializzare le nuove operazioni. Sono giorni operativi, nel giro di poco arriveremo a diverse conclusioni”.

SKRINIAR- “Ci sono tanti club interessati, valuteremo con calma. Ci sono interessi di più squadre, ma del resto abbiamo una rosa fatta di ottimi giocatori. Poi valuteremo con calma, siamo sempre nella situazione di non voler rinunciare a nessun giocatore a meno che non sia lui a richiedere di essere trasferito. Al contempo, però, dobbiamo tener conto del concetto della sostenibilità finanziaria perché il calcio di oggi ha bisogno di grandissimi equilibri economici e finanziari e la compravendita dei giocatori rappresenta uno strumento assolutamente importante per far quadrare i conti”.