09/12/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Rassegna: Yasser Al-Shahrani, arrivano buone notizie dalla Germania. Roma, dal Giappone parla Mourinho con un appunto al mercato

3 min read

Rassegna stampa di giovedì 24 novembre, Luis Enrique vola basso nonostante il 7-0 al Costa Rica, chiaro segnale alle pretendenti al titolo finale. Ad ogni modo la vittoria vale solo 3 punti ed ora c’è la Germania, sconfitta dal Giappone. Il tecnico spagnolo comunque non nasconde la soddisfazioni per l’esordio super della sua squadra, a fine gara, come riporta ANSA: “Storicamente, la Spagna non è una squadra che inizia le grandi competizioni con una vittoria, stavolta siamo riusciti a rompere questo tabù. Gli elogi ti rendono più deboli, ma è vero che è decisamente bello preparare la prossima sfida in queste condizioni. Abbiamo cominciato bene, abbiamo dominato in tutti gli aspetti del gioco. Ho sempre letto che ci mancavano i gol, ma siamo tra le squadre che segna di più e questi sono i fatti. Abbiamo molti giocatori che possono segnare, raggiungiamo l’obiettivo con il gruppo. La prossima partita sarà contro la Germania. E la Germania deve vincere. E così noi. Vogliamo vincere. Adesso festeggiamo la vittoria ma da domani testa alla sfida con i tedeschi. Conosco i miei giocatori, giocheranno come hanno fatto oggi, con lo stesso spirito vincente se non di più”.

Arabia Saudita, arrivano notizie confortanti sulle condizioni di salute del difensore operato in Germania dopo lo scontro fortuito con il proprio portiere

OPERATO IN GERMANIA- Il difensore dell’Arabia Saudita Yasser Al-Shahrani ha subito una frattura alla mascella, alle ossa facciali e un’emorragia interna dopo essersi scontrato con il proprio portiere Mohammed Al-Owais, nei minuti finali della gara contro l’Argentina. Secondo ‘Gulf Today’, e in base a quanto riportato da Sportmediaset,  Mohammed Bin Salman , principe ereditario dell’Arabia Saudita, avrebbe ordinato che il giocatore fosse immediatamente trasportato con un aereo privato in Germania per le cure. Al-Shahrani è già stato operato con successo e con un video pubblicato direttamente dall’ospedale ha voluto rassicurare i tifosi: “Volevo solo assicurarvi che sto bene. Complimenti per la vittoria, i tifosi sauditi se lo meritano”. Per lui mondiale finito, per i suoi compagni c’è la Polonia, sabato alle 14.

Italia, dal Giappone parla Mourinho, la squadra è in tournèe ed il tecnico parla alla vigilia della gara con Nagoya Grampus

MAI DIRE MAI- “Non abbiamo la forza di andare a prendere giocatori in Premier, ma Tammy (Abraham) voleva mettersi in mostra e la Roma era l’ideale. Un giocatore giapponese a Roma? Se costa poco…Io ct del Giappone? Nel calcio mai dire mai, ma non penso che la nazionale giapponese abbia bisogno di me, ha allenatori di un certo livello”.

SULLA SQUADRA- “Abbiamo giocatori infortunati che sono fuori, è importante recuperarli. Non è un dramma ma stiamo avendo effetti sul lungo periodo, ora dobbiamo recuperarli. Il secondo obiettivo è dare riposo a chi ha giocato tre partite a settimana. Dopo il Giappone avranno dieci giorni di ferie, li ritengo fondamentali. Devi essere fortunato ad avere giocatori con le giuste motivazioni e qualità. Noi allenatori le possiamo implementare ma non facciamo miracoli. Ognuno ha tutto nelle proprie mani”.

AMICHEVOLI- “I Marinos sono campioni, hanno più qualità e fantasia in avanti. Il Nagoya è organizzato, mi aspetto partite dure. Mi mancano giocatori e il jet-lag non aiuta”.

Autore