25 Gennaio 2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Recovery Fund risultato dell’Italia e degli italiani. Il premier Conte riferisce al Senato sull’accordo con l’UE

2 min read

“È un risultato che non appartiene al governo, e neppure alla maggioranza. E’ un risultato dell’Italia intera”. Con queste parole Giuseppe Conte ha definito l’esito del Consiglio europeo sul Recovery fund. “Si è trattato di un vertice straordinario anche in termini di complessità. L’intesa raggiunta” ha aggiunto il Presidente del Consiglio, “rappresenta senza dubbio un passaggio fondamentale che ci spinge ad affermare che l’Ue è stata all’altezza della sua storia”.

Entrando nel merito dell’accordo raggiunto, Conte ha detto che “un risultato politicamente rilevante dell’intensa azione politica e diplomatica è che il meccanismo di governance preserva le prerogative della commissione europea. I piani saranno approvati dal Consiglio a maggioranza qualificata ma singoli esborsi saranno decisi dalla Commissione”. Poi il premier ha proseguito: “Anche il freno di emergenza avrà una durata massima di tre mesi e non potrà prevedere un diritto di veto”.

“Il consiglio europeo ha adottato una decisione adeguata anche per i tempi” ha detto Conte. “Bisognava dare un segnale chiaro ai cittadini, alle imprese e ai mercati, l’Ue ha risposto in modo tempestivo. Ricordo che il 10% delle risorse potrà essere anticipato ed anche i progetti già avviati dal febbraio 2020 potranno beneficiare dei finanziamenti del pacchetto Ue purchè coerenti con il programma”.

L’appello di Matteo Salvini: “Usate questi soldi per tagliare le tasse, ma fatelo sul serio, se lei la prossima settimana porta la proposta di taglio dell’Iva ci saranno tutti i voti della Lega. Cosìl leader della Lega, che poi aggiunge: “Io vi chiedo di applicare il modello Genova a tutte le grandi opere tra cui la Gronda e il ponte di Messina. Vi chiedo poi di spendere i soldi per la scuola italiana, per sistemare gli edifici, date speranza e lavoro certo almeno ad una parte degli insegnanti precari”.

Secondo Forza Italia, per il piano di riforme necessario ad accedere alle risorse del Recovery Fund, “noi siamo pronti a collaborare e credo che tutto il centrodestra unito sia disponibile a partecipare ad una iniziative che permetta all’Italia di ottenere un risultato positivo”. Così il vice presidente Antonio Tajani , che sottolinea: il piano “deve essere concordato con il centrodestra. Il governo da solo difficilmente avrà risultati positivi”.