Risotto ai funghi porcini

Oggi voglio parlare con voi del risotto, che vi svelo essere uno dei miei piatti preferiti, in tantissime varianti.

La prima cosa che vi consiglio, affinché riusciate a prepararne uno davvero perfetto, è di utilizzare un brodo preparato in casa in modo tradizionale, per carità se avete fretta vanno anche bene i granulati pronti ma col brodo fatto da voi la differenza è tutta un’altra storia.

Dunque, per i risotti a base di verdure l’ideale sarebbe un brodo preparato con: 2 litri e mezzo di acqua in cui bollire per circa un’ora: 2 cipolle nelle quali avrete infilato un paio di chiodi di garofano, 2 carote, 1 porro, 3 coste di sedano, 1 foglia di alloro, qualche fogliolina di prezzemolo, 3 grani di pepe nero ed un pizzico di sale. Dovrete filtrarlo con un colino ed avrete un brodo profumato e sano.

Detto questo mi cimenterei in un intramontabile risotto ai funghi porcini, che ne dite?

Segnate subito gli ingredienti per 4 persone: 400 gr di riso carnaroli; 400 gr di porcini, 80 gr di burro; 1 spicchio d’aglio; un ciuffetto di prezzemolo fresco; mezzo bicchiere di vino bianco; parmigiano reggiano grattugiato; brodo vegetale sale e pepe q.b.

Pulite con molta attenzione i funghi porcini avendo cura di togliere le parti rovinate ed ogni residuo di terra, aiutandovi con un panno umido ed un coltello. Riduceteli a fette lasciando da parte qualche fettina per la decorazione. Sbucciate l’aglio e dopo averlo schiacciato fatelo dorare in padella con la metà del burro poi toglietelo.

Unite i funghi, regolate di sale e lasciateli insaporire; aggiungete il riso e mescolate con delicatezza irrorando col vino bianco. Quando il vino è evaporato proseguite la cottura del riso utilizzando il vostro brodo vegetale, aggiungendone un mestolo alla volta fino a cottura ultimata; a questo punto regolate di sale poi togliete la pentola dal fuoco e profumate con il prezzemolo tritato.

Mantecate con il burro rimasto ed il formaggio grattugiato, poi lasciate riposare un paio di minuti e servite decorando ciascun piatto con foglioline di prezzemolo e le fettine di porcini crude che avete lasciato da parte.
Si tratta di una ricetta adatta anche a chi segue una dieta vegetariana o senza glutine! Inoltre, se in autunno i funghi porcini si trovano facilmente potrete realizzarla comunque, in qualunque momento dell’anno, utilizzandone di secchi o surgelati.

A proposito se vi rimane del brodo vegetale potete conservarlo in frigorifero per qualche giorno o surgelarlo in apposite vaschettine, così da averlo sempre pronto e a portata di mano!

Ma per quanto riguarda il risotto ricordate che per esso è necessario un ingrediente aggiuntivo, la vostra pazienza; se è vero, infatti, che la fede muove le montagne, la pazienza raggiunge le cime.

Commenta l'articolo con Facebook

News Correlate