21/05/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Scomparsa Saman Abbas: lo zio Hasnain, principale sospettato, è in Italia

2 min read

E’ stato estradato in Italia ed è ora in carcere a Reggio Emilia Danish Hasnain, lo zio di della diciottenne pakistana Saman Abbas, scomparsa nel nulla a Novellara il 30 aprile del 2021.

Del suo corpo non c’è però alcuna traccia e si spera che con il rientro in Italia dello zio, si possa fare finalmente luce su questo mistero. Alla fine dello scorso anno è stato trovato un frammento osseo nell’area del Lido Po di Boretto e la procura di Reggio Emilia ha disposto le analisi per accertare se possa appartenere alla diciottenne. Nei laboratori del Ris anche alcuni abiti dello zio. I vestiti sono stati sequestrati il 6 novembre scorso a Novellara, nel casolare dove gli Abbas lavoravano come braccianti e custodi di un’azienda agricola.

Il 34enne pakistano era destinatario di un mandato d’arresto europeo per sequestro di persona, omicidio volontario e occultamento di cadavere della nipote. Secondo gli inquirenti la giovane è stata uccisa dalla famiglia per essersi ribellata a un matrimonio combinato in Pakistan.

L’uomo, dopo una lunga latitanza, era stato fermato in Francia. Prelevato dalle forze dell’ordine di Parigi, dove si trovava, è stato imbarcato su un volo militare dall’aeroporto Charles de Gaulle e portato in Italia. All’aeroporto Marconi di Bologna, ad attenderlo c’erano i carabinieri di Reggio che lo hanno condotto in carcere. Nei prossimi giorni si svolgerà l’interrogatorio di garanzia.

Danish Hasnain è ritenuto l’esecutore materiale del delitto, ma oltre a lui, sarebbero coinvolti altri quattro familiari della giovane che sono indagati.