02/08/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Serie A, il Toro replica al Sassuolo: Brescia battuto nettamente

2 min read

Serie A, dodicesimo turno, il Toro prende 3 punti pesantissimi contro un Brescia ancora stordito dall’esonero di Iachini. Superato il Milan

Serie A, dopo la vittoria del Sassuolo sul Bologna, il Toro ne fa  4 al Rigamonti di Brescia. Risultato ampiamente negativo per Grosso, all’esordio sulla panchina lombarda. Si parte con la doppietta su calcio di rigore di Belotti al 17′ e 26′ del primo tempo, per chiudere nella ripresa con i gol di Berenguer nei minuti finali. A determinare probabilmente il risultato in favore dei granata è l’espulsione di Mateju al minuo 41 del primo tempo. Male Balotelli quasi mai incisivo, così come Tonali e tutto il resto della squadra.

SASSUOLO-BOLOGNA- il Sassuolo supera il Bologna sia in campo che in classifica, ora aggiornata a 13 punti, gli stessi del Milan. Al Mapei Stadium finisce 3-1, con Caputo grande protagonista e autore di una doppietta. al minuto 34 il primo goal,  dopo una lunga azione offensiva. Quello a 20 dalla fine è invece frutto di una splendida giocata individuale. A segno anche Boga, inutile la rete di Orsolini al minuto 70.

DODICESIMO TURNO- Dunque il Sassuolo inaugura al meglio il turno numero 12, male il Bologna alla terza sconfitta consecutiva dopo quelle con Cagliari ed Inter. Il Toro replica alla grande, mentre alle 18, occhi puntati su Inter-Verona per capire le reali ambizioni scudetto dei nerazzurri. Napoli-Genoa ore 20:45, grande attesa per gli azzurri di Ancelotti dopo quanto accaduto in settimana, tra il mancato ritiro e la contestazione da parte dei tifosi. Domenica ore 12:30 Cagliari-Fiorentina, nel pomeriggio alle 15: Lazio-Lecce; Sampdoria-Atalanta; Udinese-Spal. Alle 18 Parma-Roma.

JUVENTUS-MILAN- Pioli propone idealmente un 3-4-2-1, reinserendo tra i titolari Rodriguez come terzo di difesa (insieme a Romagnoli e Duarte). Conti e Theo Hernandez pensati come ali del centrocampo, con maggiori licenze offensive. In mezzo Bennacer e Paquetà almeno sulla carta ma anche Krunic è in lizza per una maglia da titolare. Tridente d’attacco confermato: Piatek supportato da Calhanoglu e Suso. Juve, Ronaldo e De Ligt hanno svolto ancora un lavoro personalizzato. Il portoghese per il fastidio muscolare avvertito in Champions contro la Lokomotiv Mosca, l’olandese per il problema alla caviglia che lo aveva costretto a saltare la trasferta di Mercoledì.