27 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Serie A, è sempre campionato. Intanto, Abete è il nuovo commissario della Lega

2 min read

Giornata particolare quella che sta per andare in scena stasera. Parliamo di Serie A, parliamo di due partite. Di Sampdoria-Juventus alle 18.55, e di Brescia-Sassuolo alle 20.45. Sembrerebbero due gare della stessa giornata, ed invece non è così. Il match del ‘Rigamonti’, infatti, il recupero della settima giornata di campionato, che doveva disputarsi ad ottobre ed invece rimandata perchè il club neroverde era in lutto per la scomparsa del patron Giorgio Squinzi.

La gara del ‘Ferraris’, invece, è l’anticipo della 17esima giornata: la Juventus ha chiesto ed ottenuto l’anticipo perchè impegnata domenica prossima contro la Lazio nella Supercoppa Italiana che si giocherà a Riyad, in Arabia Saudita. Tra l’altro la partita di stasera servirà a Gigi Buffon per toccare 647 presenze in Serie A, diventando, insieme a Paolo Maldini, il calciatore più presente. Il tutto grazie all’assenza del titolare Szczesny.

Nel recupero della settima, curioso il gioco del destino per Eugenio Corini. L’attuale tecnico era sulla panchina delle rondinelle ad Ottobre; esonerato e sostituito da Fabio Grosso, sembrava dovesse guardare la partita da casa. E invece no. Grosso , dopo 3 partite disastrose è stato cacciato dal patron Cellino che ha richiamato Corini, che quindi questa sera sarà al suo posto. Tra l’altro, con un ritorno in cui la sua squadra ha fatto sei punti in due partite contro Lecce e Spal, concorrenti dirette per la salvezza.

Squadre in campo nel giorno in cui Giancarlo Abete diventa il nuovo commissario ad acta della Lega calcio di Serie A in sostituzione di Mario Cicala, dimessosi ieri sera per la questione del conflitto di interessi. Il nuovo commissario ad acta potrebbe restare in carica meno di un mese, se l’8 gennaio i presidenti di Serie A trovassero un nome condiviso per la presidenza di Lega, oppure fino al 31 marzo, aprendo in quel caso lo scenario di un commissario straordinario che riscriva lo statuto.