07/02/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Serie A: Napoli, fuga per lo scudetto. Ma il Milan non molla

2 min read

Napoli, a Bergamo una vittoria per la fuga scudetto: Osimhen e Elmas ribaltano l’Atalanta. La squadra di Spalletti soffre, va sotto col rigore di Lookman ma trova un ribaltone pesantissimo: Spalletti a +8 sulla Dea e sempre a +6 sul Milan che non molla e a San Siro batte 2-1 lo Spezia. Decisiva una magia di Giroud all’89’: il bomber delle “sliding doors”, a partire dal derby della stagione scorsa che di fatto lanciò il Diavolo verso il titolo.

Il Milan non molla ma il Napoli è sempre più inarrestabile: nona vittoria consecutiva in campionato. La squadra di Spalletti non solo è un’orchestra perfetta che intona una sinfonia perfetta, sa anche soffrire e reagire. La Dea invece incassa la seconda sconfitta di fila tra le mura amiche. La compagine di Gasp interpreta bene la gara ma commette troppi errori di gioventù a livello di singoli.

Minuto 89 di Milan-Spezia: Olivier Giroud fa esplodere San Siro. In precedenza, il piccolo grande ex Daniel Maldini (figlio di Paolo) aveva rimesso in pista i liguri rispondendo al vantaggio firmato Hernandez. Sul taccuino anche due traverse e una rete convalidata dopo cinque minuti di Var (quella di Hernandez), un’espulsione e almeno dieci occasioni da gol pulite complessive create da rossoneri e spezzini.

Pazzesco Giroud. A un minuto dalla fine, l’acrobazia dell’attaccante francese manda in visibilio gli oltre 70mila del Meazza. Gli uomini di Pioli dimostrano ancora una volta che non si arrendono mai, ci credono fino all’ultimo respiro. In chiave salvezza, si fa difficile la posizione dello Spezia che in trasferta finora non ha mai preso punti.

Gli altri due anticipi del sabato di campionato. La Cremonese acciuffa la Salernitana dopo il rigore-bis: Ciofani sbaglia due volte ma firma il pareggio all’89’. Campani subito in vantaggio con Piatek, poi il pari di Okereke e il 2-1 di Coulibaly prima del finale rocambolesco: rigore ripetuto, super Sepe non basta. Al Castellani invece festa Empoli contro il Sassuolo: decide Baldanzi. Vittoria fondamentale per i toscani che si allontanano dalla zona retrocessione. Seconda sconfitta consecutiva per gli emiliani. E ora spazio alle altre partite del 13° turno di Serie A.

Autore