Serie A: si riparte

Il conto alla rovescia è terminato: domani torna la Serie A Tim. Dopo un estate in cui, a dir la verità, lo sport non si è mai fermato, prima con gli europei di calcio, ora con le olimpiadi, in questo weekend vivremo la prima giornata del nuovo campionato, che ci terrà compagnia per i prossimi nove mesi.

Dieci le gare in programma per la serie A: la prima sarà l’anticipo delle 18.00 sarà Roma – ­Udinese. “Quest’anno lo scudetto deve essere nostro. Non ce la faccio più a vedere la Juventus vincere”­ ha dichiarato il neoacquisto giallorosso Bruno Peres, che ieri ha svolto il primo allenamento con la squadra e che domani partirà dalla panchina.

A seguire in serata, toccherà proprio alla Juventus che in uno Stadium tutto esaurito (sarà così fino alla fine della stagione considerato l’altissimo numero degli abbonati bianconeri) affronterà la Fiorentina di Paulo Sousa. I campioni d’Italia, rinforzati ulteriormente da un’importante campagna acquisti, tenteranno quest’anno l’assalto alla Champions League, senza accantonare però la speranza di conquistare il 6° titolo consecutivo. “Roma e Napoli sono meno forti dell’anno scorso, ma guai a sottovalutare l’avversario”­ ha tuonato il presidente della Juve John Elkann intervistato a Rio De Janeiro, dove sta seguendo l’olimpiade.

Attenzione dunque alla Viola, gruppo collaudato e ben allenato dal tecnico portoghese che domani potrà contare, oltre ai nuovi acquisti, anche su Borja Valero, uscito infortunato dall’amichevole di sabato scorso a Valencia.
La prima a scendere in campo domenica, nell’anticipo delle 18.00 sarà il Milan di Vincenzo Montella. Di fronte c’è il Torino, forte dei nuovi arrivi, allenato dell’ex Mihajlovic. Situazione burrascosa in casa Milan, dove la campagna acquisti non sta convincendo i tifosi rossoneri: ad oggi il numero di abbonati sfiora a malapena quota 10.000. E’ attesa domani una contestazione da parte del tifo organizzato.

Tuttavia Montella, al debutto in campionato alla guida del Milan, potrà contare su un gruppo pressoché al completo. In attacco ci sarà Carlos Bacca, definitivamente tolto dalla lista dei possibili partenti, ma non il nuovo arrivato Lapadula alle prese con un turno di squalifica da scontare.

A seguire, tra le gare delle 20.45 occhi puntati su Chievo­Inter e Pescara­Napoli. A Verona andrà in scena il debutto di Frank De Boer sulla panchina nerazzurra: linfa nuova per il centrocampo interista, il tecnico olandese schiererà dal 1° minuto i nuovi arrivati Candreva e Banega a sostegno di Kondogbia e Perisic.
Debutto difficile per il Pescara neopromosso in A. Il Napoli, seppur orfano di Higuain, resta un avversario temibilissimo. Al posto dell’argentino in attacco, Sarri punterà su Gabbiadini, Insigne e Callejon.

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, a Bergamo la Lazio affronterà l’Atalanta. Simone Inzaghi alla guida dei biancocelesti, dopo la querelle Bielsa­Lotito, punterà sull’ultimo arrivato Ciro Immobile, schierato dal tecnico al centro dell’attacco.

Il resto delle gare di seria A:

Bologna­ – Crotone (20.45)

Empoli­ – Sampdoria (20.45)

Genoa­ – Cagliari (20.45)

Palermo­ – Sassuolo (Lunedì­20.45)

 

News Correlate