25/09/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Serie A: vittorie per Roma, Lazio, Fiorentina e Spezia. Finora nessun pareggio

2 min read

In queste prime 8 gare della Serie A 2022-2023, 6 delle prime 8 dell’anno scorso vincono all’esordio. Dopo Milan, Inter e Atalanta, successi anche per Roma, Lazio e Fiorentina. Adesso all’appello mancano Napoli e Juventus, impegnate in trasferta a Ferragosto, rispettivamente, contro Verona e Sassuolo. Curiosità: finora, nessun pareggio. Ma puntiamo i riflettori sulle partite di domenica 14 agosto. A Salerno, la Roma domina, spreca, ma gioca bene, controlla il match da grande squadra e vince: Salernitana battuta 1-0 grazie a una rete di Cristante nel primo tempo.

Un gol maturato con un tiro da fuori deviato da un difensore dei campani. Prima e dopo, sul taccuino del match solo occasioni per la squadra giallorossa con Zaniolo, Dybala e Abraham sciuponi sottoporta. L’attaccante argentino colpisce anche un palo clamoroso. Mourinho può comunque essere soddisfatto per questa prima uscita ufficiale; il tecnico portoghese ha avuto risposte importanti dai suoi. Praticamente mai impegnato il portiere giallorosso Rui Patricio.

Laziali a braccetto con i “cugini” romanisti. All’Olimpico tra Lazio e Bologna succede un po’ di tutto. Il solito Immobile in extremis regala la vittoria alla compagine di Sarri che ribalta il Bologna. I biancocelesti s’impongono in rimonta per 2-1; un autogol dell’ex De Silvestri aveva consentito ai padroni di casa di impattare il gol del vantaggio rossoblù firmato Arnautovic su rigore.

Due espulsi tra cui il 23enne portiere portoghese della Lazio. Capitolini in 10 uomini dopo 6 minuti di gioco per la follia del portiere Maximiano, espulso per aver preso il pallone con le mani fuori area. A fine primo tempo, però, resta in 10 anche il Bologna per il doppio giallo a Soumaoro. E così alla distanza la differenza tra le due squadre è venuta alla luce. Grande rammarico per un altro ex dell’incontro: l’allenatore dei felsinei Sinisa Mihajlovic.

Vittorie in avvio di campionato anche per la Fiorentina. Rocambolesca come quella dell’Olimpico, la gara dell’Artemio Franchi con la Viola che acciuffa i tre punti contro la Cremonese al 95′, grazie a una papera di Radu: stessa dinamica di Bologna-Inter dell’anno scorso con il portiere rumeno che regala palla agli avversari con i suoi ridotti in 10 dal 43′ per il cartellino rosso a Escalante. Mandragora ringrazia e firma il 3-2; a segno per i gigliati anche Bonaventura e Jovic.

Amarezza Cremonese, gioia Spazia. I lombardi, tornati in A dopo 26 anni, avevano raccolto il momentaneo 2-2 contro la Viola direttamente su calcio d’angolo nonostante l’inferiorità numerica. Allo stadio Picco di La Spezia invece è uno scatenato Nzola a regalare ai liguri i primi tre punti e contro una concorrente diretta per la salvezza come l’Empoli. La squadra del concreto tecnico Gotti vince 1-0 grazie a una rete dell’attaccante angolano nella prima frazione di gioco. Toscani poco efficaci in attacco. E ora le ultime due sfide per completare questo anomalo spezzatino di Ferragosto, primizia di stagione calcistica.