Soufflè di zucchine

Vi piacciono i piatti unici? Già, quelli risolutivi, che in un attimo vi danno una svolta per la vostra cena od il vostro pranzo?

Beh, uno di questi, potrebbe essere il soufflè…Una preparazione tipica della cucina francese, cotta al forno, generalmente a bagnomaria, che si presenta con una crosticina in superficie ed un interno morbido e spumoso.

Ma attenzione, non lo sottovalutate, se volete che riesca alla perfezione dovete seguire una serie di accorgimenti: innanzitutto, dovete lavorare a crema il burro ed ungere lo stampo di cottura per evitare che il soufflé venga pendente e crepato; poi, sullo stesso stampo di cottura dovete cospargere anche del pangrattato, evitando, invece, la farina che assorbe la parte umida del soufflé rendendolo meno gonfio del dovuto! Dovete poi conservare lo stampo nel frigorifero fino al momento del suo utilizzo. Per quanto riguarda le uova: i tuorli devono essere aggiunti all’impasto due alla volta e gli albumi vanno montati a neve ed aggiunti per ultimi; infine, il soufflé va cotto in forno statico per i primi 10 minuti e poi passato a forno ventilato  mettendo una teglia con dell’acqua dentro affinché ci sia la giusta umidità durante la cottura.

Detto questo, segnate gli ingredienti per 4 persone necessari a preparare un delicato soufflè alle zucchine: 600 gr di zucchine;1/2 mazzetto di acetosella;1 dl di panna;3 uova;40 gr di burro;1 cucchiaio di menta tritata; sale e pepe q.b.

Solo una curiosità per chi non conoscesse l’acetosella :Il nome del genere (Oxalis) deriva dal greco oxys (acuto o pungente) per il sapore acido della pianta e da hals (sale) per l’elevata quantità di acido ossalico.  Il nome comune della pianta (acetosella) deriva dal sapore acidulo (ma anche aspro) delle foglie usate anticamente come condimento per le insalate e che ricorda appunto l’aceto.

Detto ciò passiamo al procedimento:

Innanzitutto, dovete lavare le zucchine, eliminarne le estremità, farle a tocchetti e cuocerle per una decina di minuti; lavate poi anche l’acetosella e fatela stufare in 20 gr di burro.

Dopo mettete tutto nel contenitore del vostro robot da cucina e riducete tutto in purea. Sgocciolate l’eventuale liquido in eccedenza poi aggiungete la menta, i tuorli d’uovo, e la panna; regolate, infine, di sale e pepe.

Imburrate e cospargete di pan grattato il vostro stampo da soufflè ed intanto riscaldate il forno a 200°; montate gli albumi a neve molto ferma ed incorporateli alla purea. Mescolate con molta delicatezza poi versate tutto nello stampo e fate cuocere per circa 20 minuti.

Ricordate gli accorgimenti da seguire che vi ho dettato all’inizio? Attenetevi  davvero ad essi e vedrete che il risultato sarà ottimale! Non a caso il più grande scrittore francese di massime, François de La Rochefoucauld  sosteneva: “Si danno i consigli ma non si dà la saggezza di seguirli!” 

News Correlate

Lascia un Commento