27 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Striscia di Gaza. Centinaia di feriti tra i manifestanti al confine con Israele

1 min read

Nella Striscia di Gaza è un altro venerdì di violenze e sangue. Dopo le decine di morti delle settimane scorse, sarebbero almeno 700, secondo il portavoce del ministero della Salute della Striscia, i manifestanti palestinesi rimasti feriti oggi a colpi di arma da fuoco e da lacrimogeni, in seguito a nuovi incidenti in corso al confine tra il territorio costiero e Israele. Tra questi almeno 16 del personale medico e dei giornalisti.

I dimostranti hanno lanciato ordigni e bombe incendiarie contro i soldati e hanno bruciato bandiere israeliane. Le Ong umanitarie parlano comunque di un uso eccessivo della forza da parte di Israele.
“Non lasciatevi ingannare dalla cortina fumogena e dai civili. Le cosiddette dimostrazioni non sono null’altro che un altro tentativo di Hamas di terrorizzare Israele”, ha detto il portavoce dell’esercito israeliano Jonathan Conricus, affermando che le proteste sono “appoggiate dall’Iran”.

La fine delle proteste ufficialmente terminerà il 15 maggio, giornata che per i palestinesi corrisponde alla “Nakba” (“catastrofe”), giorno in cui si commemorano gli oltre 700mila fuggiti o espulsi durante la guerra del 1948 che ha sancito la creazione dello Stato Ebraico.