Tangenti, blitz dei Ros: 4 arresti e decine di indagati

Quattro persone sono state arrestate e sarebbero 50 indagate tra Roma e Milano in una maxi operazione dei carabinieri del Ros, coordinata dalla procura di Firenze sulla gestione illecita degli appalti delle Grandi opere.

Gli arrestati sono l’ex super-dirigente del ministero dei Lavori Pubblici Ercole Incalza, il suo collaboratore Sandro Pacella e gli imprenditori Francesco Cavallo e Stefano Perotti, che procurò alcuni incarichi di lavoro a Luca Lupi, figlio del ministro dei Trasporti.

Per gli inquirenti si tratta di “un articolato sistema corruttivo” e Incalza sarebbe il suo principale artefice. Sarebbe stato lui, infatti, ad organizzare l’illecita gestione degli appalti delle Grandi opere, con il diretto contributo di Perotti, cui veniva spesso affidata la direzione dei lavori degli appalti incriminati.

Nel mirino dell’organizzazione c’erano tutte le principali Grandi opere, in particolare gli appalti relativi alla Tav e alcuni riguardanti l’Expo.

News Correlate

Lascia un Commento