24/07/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Tasso positività più basso del 2021. Da lunedì tutta Italia in zona bianca tranne la Valle d’Aosta

2 min read

In Italia si sono registrati 1.147 nuovi casi di coronavirus in 24 ore, a fronte di 216.026 tamponi processati (giovedì erano stati 1.325 su 200.315 test). Il tasso di positività è al livello più basso di quest’anno e si attesta allo 0,5% (-0,2% rispetto a ieri). Secondo i dati del ministero della Salute inoltre i decessi sono stati 35 (il giorno precedente erano stati 37), per un totale di 127.225. Sono altri 7.648 i guariti/dimessi, per un totale di 4.031.605.

Il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Brusaferro, afferma: “La curva epidemica in Italia è tra le più basse a livello dei principali Paesi Ue e cominciano ad essere numerosi i Comuni italiani dove non ci sono stati contagi nelle ultime settimane”.

Il ministro della Salute Roberto Speranza intanto, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, ha firmato una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da lunedì 21 Giugno: tutta Italia in zona bianca tranne la Valle d’Aosta. Speranza, dopo l’impennata dei contagi nel Regno Unito dovuti alla variante Delta del Covid, ha inoltre stabilito una quarantena di cinque giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna. “Consentito invece, scrive il ministro sui social, l’ingresso dai Paesi Europei, dagli Usa, da Canada e Giappone con il green pass. Prolungate le misure di divieto da India, Bangladesh e Sri Lanka”.

Il commissario per l’emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, facendo il punto sulla campagna vaccinale ha detto che ci sono ancora 2,8 milioni di over 60 non vaccinati e si è rivolto alle Regioni per “cercarli” in maniera attiva. Il Generale ha poi aggiunto che almeno 100mila persone hanno qualche dubbio sulla seconda dose eterologa proposta per chi nella prima somministrazione ha ricevuto AstraZeneca. “Gli incerti che ora aspettano la seconda dose, dice, sono circa circa il 10%”. In un passaggio della sua lettera inviata oggi alle Regioni, Figliuolo scrive: “Provvedere a prenotare gli over 60 e comunicare alla struttura commissariale entro il 15 luglio prossimo il numero di soggetti impossibilitati ad aderire alla campagna per motivi sanitari e il numero di soggetti che hanno manifestato la volontà di non aderire alla campagna, suddiviso per classi di età”.