10/04/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Tav: Chiamparino e Fontana pronti a referendum consultivo nelle regioni del nord

2 min read

Un referendum per dare ai cittadini la possibilità di decidere sulla Tav. E’ questa la proposta del governatore piemontese Sergio Chiamparino e dell’omologo lombardo Attilio Fontana , entrambi in campo a difesa della Tav e pronti ad un referendum consultivo nelle regioni del Nord. “Chiederò al Consiglio regionale di indire un referendum consultivo – fa sapere Chiamparino, che specifica che se lo riterranno opportuno, potranno votare anche i colleghi di Veneto, Lombardia, Valle d’Aosta, e Liguria.

Chiamparino sottolinea inoltre come la Torino-Lione e le differenti valutazioni che vengono fatte sull’opera da Lega e Movimento 5 Stelle aprano un’altra crepa nel governo e creino una situazione di incertezza. “Chi vincerà lo scontro? Bisognerebbe chiederlo a Di Maio o a Salvini. Certamente, l’esito non sarà comunque positivo per il Paese e per il Piemonte, perché determina una situazione di incertezza”, ha dichiarato il governatore a margine di un incontro a Torino.

“Ribadisco quello che ho sempre detto: la Tav è un’opera che serve e che va fatta. Se per raggiungere questo obiettivo è necessario un referendum faremo anche questo” ha dichiarato dal canto suo Fontana, sulla proposta di referendum consultivo in caso che il governo decida il no alla Tav.

Intanto, in occasione della presentazione della nuova manifestazione, sabato a Torino, pro Torino-Lione, arriva l’appello di Patrizia Ghiazza, una delle ‘madamin’ promotrici del Comitato ‘Sì, Torino va avanti’: “il vicepremier Di Maio dedichi un po’ di attenzione anche ai manifestanti italiani e non solo a quelli francesi”. Il riferimento è alle parole del ministro a sostegno della protesta dei gilet gialli d’oltralpe.