23 Gennaio 2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

In questo numero: caschi anticontaminazione, tradurre i “Miao” in parole umane, Twitter lancia i Fleets e Whatsapp silenzia le chat per sempre

2 min read

Audio in HD disponibile per le radio. Info 06 4567 72 19

 

Sembrano usciti da un film di fantascienza e invece sono dispositivi ideati per proteggere dal coronavirus: sono i caschi anticontaminazione, apparecchi tecnologici pensati per isolare chi li indossa dall’atmosfera potenzialmente carica di virus, purificando attraverso un filtro l’aria in entrata e rigettando quella esalata, con buona pace dei passanti che dovranno entrare in contatto con l’aria scartata. Il casco hi-tech costa 250 euro circa: a causa dell’eccessivo numero di ordini, le spedizioni di settembre non arriveranno prima di dicembre.

Il rapporto che spesso si instaura tra i gatti e i loro proprietari è unico. Anche se non parlano i nostri mici si fanno capire alla perfezione. C’è chi, però, non riesce a interpretare le richieste con tanto di miagolii dei felini. Per loro oggi c’è MeowTalk, un’app che promette di tradurre i “Miao” in parole umane. L’idea è stata di un ex ingegnere esperto di riconoscimento vocale. Lui è partito dall’idea che gli animali avessero un proprio linguaggio con un vocabolario, esattamente come noi. Quindi studiato meglio la questione ed è riuscito a individuare 9 suoni che possono essere considerati universali.

Dopo vari test nel mondo sono stati lanciati ufficialmente da Twitter i Fleets, ovvero delle “storie” in stile Instagram che spariscono dopo 24 ore. Con questo nuovo formato gli utenti potranno pubblicare testi, immagini e video che scompariranno in automatico dopo un giorno dalla loro creazione. I Fleets sono stati introdotti poiché, secondo le analisi del social network, troppi utenti si sentono sotto pressione quando devono pubblicare qualcosa che rimane online per sempre. Per questo il social network pensa che questa nuova forma di comunicazione spingerà gli utenti a twittare di più senza remore.

Whatsapp sta cercando di migliorare la messaggistica, in particolare si sta pensando a silenziare per sempre le chat per non avere troppe notifiche pur rimando connessi con amici e parenti. L’obiettivo è anche fare in modo che i messaggi si autodistruggeranno dopo 7 giorni. C’è anche una nuova funzione su cui si sta ancora lavorando, la sezione “da leggere” , appunto chat con l’etichetta “leggilo dopo”. L’idea è di sviluppare le notifiche in base al periodo in cui siamo. Ad esempio, se durante il Natale arrivano una marea di notifiche, ci si può prendere una pausa e magari leggerle nei giorni a seguire con tutta calma.