25/02/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

In questo numero: smartwatch contro il coronavirus, la felicità misurata sul polso, il treno proiettile e la novità di Instagram

2 min read

Audio in HD disponibile per le radio. Info 06 4567 72 19

 

Gli smartwatch potrebbero rivelarsi utili nella diagnosi precoce del coronavirus. A dirlo sono alcuni studi tecnologici, i quali individuano la fonte dell’osservazione nel battito cardiaco rivelato da chi indossa questi dispositivi. Gli studi hanno dimostrato che il monitoraggio della variabilità di questo dato ha permesso di individuare il momento esatto in cui è stata contratta l’infezione, anticipando anche di una settimana la diagnosi di positività rivelata dal tampone.

Si chiama Moodbeam e benché a prima vista sembrerebbe una comune smartband, in realtà si tratta di un dispositivo capace di far sapere al datore di lavoro se il dipendente è felice. Il prodotto era stato lanciato sul mercato nel 2016. Ma oggi, con le distanze fisiche causate dalla pandemia e dallo smart working forzato, il braccialetto potrebbe colmare l’inevitabile gap fisico, permettendo al datore di lavoro di conoscere in tempo reale le condizioni emotive del proprio team.

Nei giorni scorsi in Cina è stato presentato il prototipo di quello che è già stato ribattezzato come il treno proiettile: si tratta di un treno a levitazione magnetica che è in grado di raggiungere una velocità di 620 km/h. Il prototipo è lungo 21 metri e per realizzare la dimostrazione delle sue potenzialità i ricercatori hanno costruito 165 metri di binari. I ricercatori hanno spiegato inoltre che la tecnologia utilizzata per far muovere questo treno è molto più economica ed efficiente rispetto ai mezzi in circolazione oggi, perché sfrutta l’azoto liquido come sostanza di raffreddamento anziché l’elio liquido utilizzato finora nei modelli a levitazione magnetica.

Era l’estate del 2019 quando una vera e propria rivoluzione aveva investito il mondo di Instagram. Proprio in quel periodo, infatti, il celebre social network aveva deciso di nascondere i “like” sotto le foto degli utenti. In questi giorni sembra che ci sia stata una parziale reintroduzione di questa funzione. Stando ad alcune anticipazioni, adesso ciascun utente potrebbe decidere se essere l’unico a vedere quante persone mettono ‘mi piace’ sulla foto o se rendere l’informazione di dominio pubblico. Basterà andare nelle impostazioni e selezionare l’apposita voce.