Truffe e sprechi, nel 2015 allo Stato sono “costati” 4 miliardi di euro

Secondo il dato contenuto nel Rapporto annuale della Guardia di Finanza tra sprechi nella Pubblica Amministrazione e truffe ai finanziamenti pubblici, lo Stato italiano ha subito nel 2015 un danno patrimoniale superiore ai 4 miliardi.

In particolare, gli uomini della guardia di finanza hanno scoperto che sono stati chiesti o percepiti in maniera illecita finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali, per oltre un miliardo. Complessivamente sono stati denunciati 4.084 soggetti, 38 dei quali arrestati.

Le truffe al settore previdenziale e al sistema sanitario nazionale ammontano invece a oltre 300 milioni e hanno portato alla denuncia di 6.779 soggetti, 27 dei quali sono stati arrestati.

Per quanto riguarda i reati contro la pubblica amministrazione, le Fiamme Gialle hanno svolto 3.870 indagini e denunciato 3.179 persone (oltre la metà per abuso d’ufficio, 56%, il 21% per peculato e il 23% per corruzione e concussione), 177 delle quali arrestate.

Aumentano gli evasori fiscali totali, vale a dire soggetti che pur avendo prodotto reddito risultano completamente sconosciuti al fisco: rispetto ai quasi 8mila individuati nel 2014, la guardia di finanza ne ha scoperti 8.485 nel 2015.

News Correlate

Lascia un Commento