Un “Uragano” contro la violenza sulle donne

Una giornata ordinaria, in un ordinario ufficio pubblico, viene scosso da un evento inatteso che spinge le umanità a sfiorarsi. Donne che si trovano lì per caso e per caso cominciano a parlare delle loro vite, oppresse dalla violenza. E’ un “Uragano” di emozioni quello che si scatena, un’ “opera collettiva teatrale” nata dal progetto dell’Associazione Onlus “Donna e Politiche Familiari”, attiva presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma, impegnata da molti anni contro la violenza domestica e di genere.

Dopo il successo delle due repliche presso l’Antica Stamperia Rubattino, è stato già richiesto dal Teatro Sociale di Amelia, da altri teatri e associazioni sul territorio e  il 4 dicembre sarà di nuovo in scena a Roma presso Fusolab.

Le storie raccontate in “Uragano” sono state scritte dalle donne che collaborano con ’Associazione impegnate da molti anni sui temi della violenza di genere, guidate dal regista Stefano De Stefani. E sono sempre loro, attrici non professioniste, a portarle sul palcoscenico.

1023674_orig

In“Uragano” la violenza domestica è raccontata “dal di dentro”. Non ci sono i classici stereotipi sull’argomento, nessuna scena truculenta o di gratuita rappresentazione di raptus di follia. “Semplicemente” storie di donne, mamme, bambine qualsiasi che, come tante altre purtroppo, hanno vissuto la violenza, in forme diverse, tra le mura domestiche. I testi di “Uragano”, ispirati appunto a storie vere e a fatti di cronaca di violenza di genere, sono stati scritti da Eufemia Panattoni, Marcella Delle Donne, Rossana Tosto, Vanna Palumbo e da Stefano De Stefani che ne ha curato anche la regia.

News Correlate