02/08/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Usa, Trump avvisa: “nuovi dazi alla Cina”. Borse ko

2 min read

Donald Trump rilancia la guerra dei dazi alla Cina e le borse vanno ko. Il presidente americano alza il tiro con Pechino e, nonostante definisca “costruttivi” gli ultimi colloqui del negoziato commerciale, annuncia via Twitter dal primo di settembre una nuova raffica di dazi del 10% sui restanti 300 miliardi di dollari di merci e prodotti cinesi importati in Usa, dopo quelli al 25% su 250 miliardi di export Made in China.

Dazi decisi perché il presidente cinese Xi Jinping pur volendo un’intesa, “non si sta muovendo abbastanza velocemente” spiega Trump, mettendo in evidenza che se la Cina non vuole più un accordo “per me va bene lo stesso”. Il tycoon poi avverte: i nuovi dazi “possono salire al 25%”, tutto dipenderà da come procederanno le trattative.

“La Cina deve pagare i dazi doganali, li terremo finché non ci sarà un accordo commerciale”, ha detto poi Trump, durante un comizio a Cincinnati, in Ohio. “Per 20 anni i cinesi hanno portato via al nostro Paese miliardi di dollari, è arrivato il momento di fermare questa pratica. Abbiamo perso centinaia di migliaia di miliardi per colpa della Cina, il presidente Xi è un grande amico e questo lo capisce”, ha aggiunto Trump.

Una mossa, quella del presidente americano, definita però “non costruttiva” da Pechino e caduta come una bomba sui mercati: Wall Street ha chiuso in calo con il Dow Jones che ha perso l’1,1% e il Nasdaq lo 0,8%. Il petrolio è arrivato a cedere oltre 8 punti percentuali, mentre oggi recupera terreno. Reazione violenta anche a Tokyo che, questa mattina, ha chiuso in forte ribasso del 2,1%. I future sulle Borse europee sono negativi, mentre procede la stagione delle trimestrali. Perdite simili anche per Hong Kong e Shanghai.