22/06/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Vaccini, Grillo: sì a obbligo per morbillo, no per esavalente

1 min read

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ribadisce la posizione del governo in materia di vaccini, ossia “favorevole ma con un uso intelligente dell’obbligo”. L’obiettivo è superare il decreto Lorenzin: “Non siamo contro i vaccini – afferma la ministra durante la trasmissione L’Aria che Tira su La7- siamo favorevoli ma vogliamo che lo strumento dell’obbligo sia utilizzato in maniera intelligente e solo dove è necessario come si fa anche in altri Paesi. Ad esempio è necessario l’obbligo sul morbillo, mentre non lo è per l’esavalente, per il quale credo sia sufficiente la raccomandazione. Su quegli altri vaccini, anche obbligatori prima del decreto Lorenzin ma ‘in forma leggera’ è possibile secondo noi è possibile tornare a un pre-Lorenzin. Mantenendo però alta l’attenzione sul morbillo, che è il vero problema di questo Paese”.

Va ricordato che il morbillo è stata una delle malattie infettive che più ha preoccupato la Ue negli ultimi anni con un picco di casi registrati in diversi Paesi, tra cui l’Italia. Tant’è che negli ultimi 12 mesi, dal primo agosto 2017 al 31 luglio 2018, le persone contagiate sono state14.118. Tanti quanti sono stati segnalati in Europa, la maggior parte dei quali in Grecia (3.224), Italia con 2.873 ammalati e poi Francia (2.794) e Regno Unito (1.724). Nello stesso arco di tempo i decessi sono stati 37 di cui 5 in Italia e 25 della Romania.