20/10/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Verso le elezioni regionali: Parisi candidato del centrodestra a governatore del Lazio

2 min read

In vista del voto per le regionali 2018, il centrodestra nel Lazio si spacca. Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi (di area centrodestra) non ritira la sua candidatura a governatore, ma, Berlusconi e compagni decidono di non appoggiarlo preferendo puntare su Stefano Parisi, il quale ha accettato di candidarsi alla carica di presidente del Lazio. Ad annunciarlo su Facebook è stato lo stesso ex sfidante di Sala nella corsa a sindaco di Milano. Parisi scrive: “Ho ricevuto l’invito dai leader del centrodestra a candidarmi come governatore della Regione Lazio. E dopo una lunga discussione abbiamo deciso di accettare perché siamo un partito nuovo, costruito in solo un anno di lavoro e dobbiamo consolidare la nostra presenza”.

Programma di lungo periodo per il centrodestra nel Lazio. Il leader di Energie per l’Italia poi sul social network aggiunge: “Noi abbiamo un progetto di lungo periodo. Costruire un grande partito popolare, protagonista nella società, capace di mettere in rete le comunità. Saremo ora presenti da protagonisti in queste importanti sfide elettorali con i nostri valori, i nostri programmi, la nostra energia liberale. Oggi siamo chiamati a competere nel Lazio e in Lombardia e tra pochi mesi dovremo partecipare alle sfide elettorali in Molise, in Friuli, per il rinnovo di molte municipalità. E poi verranno le Regioni da rieleggere in autunno e le europee del 2019, fino alla conclusione di questo ciclo con il prossimo voto per il Parlamento”.

Energie per l’Italia. Parisi infine annuncia sviluppi importanti per la formazione politica di cui è leader: “Per affrontare al meglio questo percorso dobbiamo, subito dopo le elezioni, convocare il nostro primo congresso nazionale già per la prossima primavera. Per parte mia, continuerò comunque a guidare la crescita di Energie per l’Italia. Ora concentriamo quindi tutte le nostre capacità in Lombardia e nel Lazio per la vittoria della coalizione e per uno straordinario risultato del nostro partito”. Dunque, per il centrodestra, dopo la “quarta gamba” rappresentata da Udc-Noi per l’Italia di Fitto e Cesa, ecco la “quinta gamba” rappresentata da Parisi e da Energie per l’Italia.