4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

In questo numero: senza la giusta colazione, non si va da nessuna parte!

3 min read

Audio in HD disponibile per le radio. Info 06 4567 72 19

 

Dopo una sana dormita, mai trascurare di fare colazione. Il primo pasto della giornata, che si consuma dopo il digiuno notturno, è necessario per ricaricare l’organismo e non solo. Iniziare le attività quotidiane senza mangiare significa attivare il meccanismo della fame così che controllarsi nel momento del pranzo diventa più difficile e pericoloso per la dieta. Le calorie ingerite al mattino, sono più facili da metabolizzare rispetto a quelle del pranzo e della cena. Inoltre, consentono di avere migliori parametri cardio-metabolici, quali il mantenimento di un corretto peso corporeo, un rischio ridotto di diabete ed una ridotta probabilità di incorrere in malattie cardiovascolari.

E forse non tutti sanno che: fare colazione regolarmente aiuta ad ottenere migliori performance cognitive. Un dato importante per chi si reca a scuola o al lavoro. Ovviamente questo non significa che a colazione possiamo mangiare ad oltranza tutto quello che vogliamo. Il primo pasto della giornata dovrebbe garantire dal 15 al 25% dell’energia giornaliera complessiva, ovvero circa un quarto del totale. Variare gli alimenti è fondamentale non solo per una corretta assunzione di nutrienti, ma anche per rendere il pasto più gradevole e appetitoso. Per le nostre abitudini alimentari, i cibi più consumati nella prima colazione sono prevalentemente: cereali, frutta, latte e derivati per un apporto calorico di circa 400/500 calorie.

Il latte in particolare, è un alimento ricco di nutrienti essenziali. Proteine di elevata qualità, calcio, zinco, vitamine B2, B12 E B6. Contribuisce in maniera significativa ai fabbisogni di energia e di macro e micronutrienti in tutte le fasi della vita. Le qualità nutrizionali del latte sono importanti soprattutto in alcuni momenti della vita. Nelle fasi di crescita, in gravidanza e nell’età molto adulta sia per il contenuto proteico, dall’alto valore biologico, sia per il prezioso apporto di calcio. Cereali, raccomandati: meglio se integrali. Ideali per aumentare l’apporto di fibra capace di regalare senso di sazietà e prevenire il consumo eccessivo di cibo nel corso della giornata.

Studi recenti dimostrano che bambini ed adolescenti che consumano regolarmente cereali per la colazione, hanno minore probabilità di ingerire un quantitativo di vitamine e di minerali al di sotto della media giornaliera raccomandata. Un grande classico della nostra colazione è il pane con la marmellata. Cerchiamo però di sostituire il pane normale con quello integrale, e a cui aggiungere marmellata, possibilmente con una percentuale di frutta molto alta e senza zuccheri aggiunti. Oltre ad apportare la corretta quantità di fibre, si associano agli amidi gli zuccheri semplici della marmellata. Un mix vincente perfetto per un rilascio costante di energia durante la mattinata.

Infine la frutta è un ottimo alimento da consumare a colazione. Apporta vitamine, antiossidanti, fibre senza affaticare l’apparato digerente e stimola il detox dell’organismo. Sì anche al succo di frutta, purché privo di zuccheri aggiunti. Quanto alla macedonia, mai aggiungere lo zucchero. Eventualmente solo del succo di arancia, decisamente più dolce del limone e perfetto per amalgamare il sapore della frutta, che deve essere di stagione e a cui abbinare, se possibile, i frutti rossi.

L’aforisma di oggi è di Khalil Gibran:

“Il selvaggio che ha fame coglie il frutto dall’albero e mangia. Il cittadino che ha fame, nella società civile, compra della frutta da qualcuno che l’ha acquistata da qualcun altro che l’ha acquistata da colui che l’ha colta dall’albero”