4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

In questo numero: dal Giappone arriva lo yuzu, ricco di proprietà e amato dagli chef

2 min read

Audio in HD disponibile per le radio. Info 06 4567 72 19

 

Oggi voglio parlarvi dello yuzu e delle sue proprietà. Per chi non lo avesse mai sentito si tratta di un frutto, un ibrido tra un mandarino e la Papeda che, negli ultimi anni è diventato un must delle cucina dei grandi chef occidentali. Burro salato aromatizzato con scorzetta di yuzu è infatti una delizia con il pesce e i frutti di mare! La patria dello yuzu è il Giappone. Nella cucina nipponica è assai diffuso, ma a causa della sua acidità viene raramente consumato come frutto fresco. Yuzu e uova, cotte lentamente, stanno bene insieme. Nell’isola di Shikoku, in Giappone, in un’area famosa per i suoi frutteti di yuzu, si producono ora le uova che sanno di questo agrume. Aroma chimico? Niente affatto: la dieta delle galline è ricca di buccia di yuzu!

Questo frutto ha però un grado elevato di acidità, (Ph 2.7) che lo rende inadatto a chi soffre di reflusso e di gastrite. Ma lo yuzu ha anche diverse proprietà benefiche. E’ ricco di vitamina C e di polifenoli e come molti degli altri agrumi, è un utile sostegno per le difese immunitarie. E’ quindi utile per prevenire raffreddori e influenze, specie durante l’inverno. Ha anche una buona concentrazione di minerali tra cui calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, selenio rame, zinco. L’alta presenza di polifenoli, insieme all’abbondante vitamina C, esplica un’azione antinfiammatoria, anti-age, antibatterica e antitumorale. Questo agrume aiuta a preservare la vista e il sistema cardiocircolatorio. Inoltre nell’utilizzo cosmetico può proteggere la pelle dai radicali liberi.

E possiamo continuare con proprietà disinfettanti, digestive, ed altre ancora. Lo yuzu fresco è molto difficile da trovare in vendita, poiché la maggior parte di questi frutti viene coltivata all’estero e non viene importata su larga scala. È infatti considerato un agrume raro, difficile da coltivare. Per questo è anche costoso. E’ invece più probabile riuscire a trovare l’olio essenziale, che ha proprietà rilassanti e antistress, può essere utilizzato in diversi modi. Da diffondere nell’ambiente con l’utilizzo di un diffusore, oppure per effettuare massaggi rilassanti unito ad un olio vettore come l’olio di mandorla. Può inoltre essere aggiunto all’acqua del bagno per un bagno rilassante e rigenerante. L’olio essenziale di Yuzu non è facilmente reperibile in Italia. D’altronde molti oli essenziali dei nostri meravigliosi agrumi hanno proprietà simili.

L’aforisma di oggi è di Oscar Wilde:

“Un pompelmo è un limone che ha avuto un’opportunità e ne ha approfittato”