27/02/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

In questo numero: in bicicletta nelle Marche, la Ski Area San Martino di Castrozza – Passo Rolle e Sant’Angelo di Roccalvecce

2 min read

Audio in HD disponibile per le radio. Info 06 4567 72 19

 

Anche nella stagione più fredda andare in bicicletta rappresenta un ottimo modo per tenersi in forma, respirando aria buona e godendosi lo spettacolo che la natura offre anche in inverno. Nelle Marche una gita in bicicletta può essere anche un’occasione ideale per visitare luoghi mai visti, magari percorrendo proprio sulle due ruote anche centri storici e paesi. La regione offre infatti infinite possibilità di itinerari cicloturistici, che toccano dei borghi bellissimi. Ci sono inoltre strade secondarie con ben 24 piste ciclabili che possono essere percorsi in bicicletta dai ciclisti principianti o più esperti.

Spostiamoci ora nel Trentino Orientale. La Ski Area San Martino di Castrozza – Passo Rolle, punta meridionale del Dolomiti Superski, è un posto ideale per trascorrere delle giornate in assoluta tranquillità. Questo splendido angolo è immerso nel Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino ed è un gioiello incastonato nelle Alpi, con l’inconfondibile skyline delle Dolomiti, gli ampi spazi aperti e i fitti boschi innevati. Il territorio che si estende ai piedi delle Pale di San Martino offre tante opportunità anche per i non sciatori o per chi è alla ricerca di nuove emozioni. Dalle ciaspolate in compagnia delle guide alpine locali, alle passeggiate guidate, passando per trekking in compagnia di simpatici lama fino ad arrivare a cooking class per imparare a preparare deliziosi biscotti.

E infine nel Lazio. Sono tantissimi i personaggi delle favole che popolano il borgo di Sant’Angelo di Roccalvecce in provincia di Viterbo. L’idea di unire arte e architettura viene da un abitante del posto che nel 2016 ha escogitato un brillante progetto di rilancio del borgo fondendo la fantasia con la realtà, per trasformare questo luogo a lungo dimenticato in un mondo colorato e ricco di vita, regalando così alla gente locale e ai viaggiatori un’esperienza unica, in un posto dove la fantasia supera ogni confine.

In questo piccolo splendore della Teverina, infatti, grazie al prezioso intervento degli street artist, le favole prendono vita e basta attraversare le piazze, le vie e le stradine più nascoste per trovarsi di fronte ai più noti personaggi che hanno popolato l’immaginario della nostra infanzia. Murales, ma anche installazioni d’arte, che continuano ad aggiornarsi. In questi ultimi mesi, infatti, gli artisti hanno aggiunto nuovi personaggi e opere d’arte come quelli della novella “L’alba di un nuovo giorno”, un augurio di speranza per il mondo colpito nel 2020 dalla pandemia da Coronavirus.

“Sono innamorato di città che non ho mai visitato e di persone che non ho mai incontrato.” (John Green)