26/09/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Basket: è domani il D-day per decidere il destino di Eurolega ed EuroCup

2 min read

Domani è il D-day in cui si deciderà il destino delle stagioni 2019-2020 di Eurolega ed EuroCup maschile di basket, anche se dopo la giornata di ieri l’impressione è che si vada verso la conclusione anticipata ed il conseguente annullamento di entrambe le competizioni. Nella riunione in videoconferenza, che si è tenuta ieri tra Eurolega e giocatori, è emersa infatti la volontà unanime da parte di tutti e 36 i cestisti coinvolti di non riprendere la stagione.

Secondo Sportando, l’Eurolega sarebbe rimasta molto sorpresa da una presa di posizione così netta da parte dei giocatori. In ogni caso l’ultima parola spetterà alle 11 società in possesso di una licenza pluriennale tramite una votazione che deciderà di fatto le sorti di entrambe le manifestazioni. Ricordiamo che sono ancora in bilico ben tre squadre italiane: l’Olimpia Milano in Eurolega, Virtus Bologna e Venezia ai quarti di finale di EuroCup.

Tutti i giocatori che hanno partecipato alla conference call con Jordi Bertomeu, hanno ribadito all’unanimità il ‘NO’ alla ripresa della stagione europea. In rappresentanza di ogni squadra hanno partecipato alla riunione due giocatori e la Lega è rimasta spiazzata dalla compattezza delle opinioni.

Shane Larkin, stella dell’Anadolu Efes, affida ad Instagram la sua opinione circa il proseguimento delle competizioni: “Non è un segreto che molti atleti non siano riusciti a rimanere al top della forma durante lo stop. In caso di ripresa, oltre alla possibilità di contrarre il virus, ci sarebbe un elevato rischio di infortuni”. Lo statunitense naturalizzato turco ha poi aggiunto: “Mentalmente e fisicamente non sarebbe una situazione ideale quella di scendere subito in campo senza il tempo necessario per prepararsi”.

Intanto secondo il giornalista Djordje Matic, Istanbul e Antalya si sarebbero candidate per ospitare l’eventuale ripresa della stagione di EuroLeague. La compagnia Turkish Airlines, sarebbe pronta a contribuire dal punto di vista finanziario, nel caso in cui i giochi riprendessero nelle città turche.

Dunque il voto di domani mattina tra gli 11 club in possesso di una licenza A, sarà decisivo per la ripresa di EuroLeague ad Europcup. Per il sì ci si aspetta i voti di Efes, Maccabi, Real Madrid e Barcellona. Per il no sarebbero Milano, CSKA, Fenerbahce, Panathinaikos e Olimpyacos. In bilico le posizioni di Baskonia e zalgiris che potrebbero a questo punto far pendere la bilancia da un lato o dall’altro.