27/01/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Champions: crollo Milan in casa Chelsea, tris Juve al Maccabi

2 min read

Dopo la serata trionfale con le vittorie di Inter e Napoli, mercoledi di Champions League agrodolce per le altre due squadre italiane impegnate nella fase a gironi. Il Milan sprofonda a Londra, 3-0 per il Chelsea; mentre la Juventus come da pronostico liquida 3-1 allo Stadium gli israeliani del Maccabi Haifa. Alla luce del pareggio tra Benfica e Paris Saint Germain però i bianconeri saranno chiamati a vincere a Lisbona e in casa contro i francesi per passare il turno. Stamford Bridge: gara a senso unico, troppo pesanti le otto assenze tra i rossoneri di Stefano Pioli. Per i Blues segnano: Fofana, Aubameyang e James. Sconfitta pesante per il Diavolo, ma, nel girone nulla è compromesso.

Nulla è perduto, ma stavolta si è smarrito il Milan. Nel gruppo E resta ancora tutto in gioco con quattro squadre racchiuse in una forbice di due punti. Nell’altra sfida, infatti, il Salisburgo in Austria batte per 1-0 la Dinamo Zagabria. E adesso la classifica recita: Salisburgo 5 punti, Chelsea e Milan 4, Dinamo Zagabria 3. Gruppo più che mai equilibrato al giro di boa. Al di là delle tante assenze, i rossoneri deludono sotto tutti i punti di vista: gioco assente, fase offensiva inesistente, a parte un paio di iniziative di Leao, e fase difensiva preoccupante.

Torino: tutto facile, o quasi, per la Juventus. Di Maria sforna assist, Rabiot e Vlahovic vanno a segno: Maccabi battuto con qualche brivido di troppo. La Vecchia Signora supera gli israeliani grazie alla prima doppietta del centrocampista francese in maglia bianconera e alla seconda rete del serbo in Champions League; ma gli ospiti colpiscono ben 3 pali. Pronostico comunque rispettato.

La partita. Una rete di Rabiot interrompe una prolungata pausa juventina che fa seguito a un buon avvio. Mentre la seconda rete in Coppa Campioni di Vlahovic sembra chiudere il match. E invece il Maccabi accorcia le distanze al 75’ con il neo entrato David, prima che Rabiot metta in cassaforte i tre punti, siglando il 3-1 all’83’. Di Maria in versione assist-man in tutti i gol. La Juve era chiamata a vincere e ha vinto, però, chi sperava in una crescita nel gioco e nella personalità è rimasto deluso. E il discorso qualificazione si complica perchè Benfica-Psg finisce 1-1 con la conseguente classifica: Psg e Benfica 7 punti, Juventus 3, Maccabi a secco. Si fa dura per Madama.

Autore