04/12/2021

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Brasile, “Cesare Battisti irreperibile da giorni”

1 min read

Dopo lo scambio di tweet tra il vicepremier italiano Matteo Salvini e il neo presidente Jair Bolsonaro, con quest’ultimo che prometteva un’estradizione al più presto, Cesare Battisti risulta irreperibile da giorni. A Cananéia, la città del Brasile dove si era trasferito l’ex terrorista dei Pac da aprile scorso, nessuno lo ha più visto. Domenica 28 ottobre Battisti sarebbe andato a votare per il ballottaggio delle elezioni presidenziali, poi di lui si sono perse completamente le tracce.

Dopo la vittoria del leader di estrema destra, Jair Bolsonaro, era stato proprio il figlio del neopresidente su Twitter a scrivere al ministro dell’Interno italiano sull’estradizione di Battisti: “Regalo in arrivo”. E il vicepremier del Carroccio aveva esultato: “Dopo anni di chiacchiere, chiederò che ci rimandino indietro il terrorista rosso”. Proprio il timore dell’intervento di Bolsonaro avrebbe spinto l’ex membro del Proletari Armati per il Comunismo, a scappare.

Battisti è rifugiato in Brasile dal 2007. E’ stato protetto finora nel paese sudamericano grazie alla clemenza concessa dall’ex presidente Lula da Silva. Secondo un vicino di casa “da lunedì scorso non c’è nessuno in casa, la sua Prisma grigia è parcheggiata nel cortiletto” ma di lui neanche l’ombra.