27/11/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Il punto sulla prima di A dopo la vittoria del Milan in casa Samp e il 2-2 tra Cagliari e Spezia

2 min read

Finita la prima tre giorni di campionato, possiamo tirare le somme sul turno che ha dato ufficialmente il via alla Serie A 2021-2022. La notizia più bella è sicuramente il ritorno del pubblico sugli spalti, seppur in maniera ridotta: il 50% della capienza dei vari stadi. Sul fronte arbitrale invece, rispetto a quanto visto ai recenti Europei di calcio, abbiamo assistito al ritorno del protagonismo dei fischietti e della Var: su 10 gare, ben 7 espulsi e 7 calci di rigore. Giornata di campionato completata dai due posticipi del lunedi.

Milan, il massimo con il minimo sforzo. Alla compagine di Pioli basta il lampo di Brahim Diaz in avvio. E così in questo primo turno, la Juventus rimane l’unica delle “7 sorelle” d’alta classifica a non aver vinto. Dopo il gol in avvio di Brahim Diaz al 9′, primo tempo vivace e divertente con occasioni da una parte e dall’altra. La Sampdoria recrimina per l’episodio del 18′: punizione di Gabbiadini e grande parata di Maignan che devia il pallone quel tanto che basta per mandarlo a sbattere sulla traversa. Per l’ottimo portierino francese, una parata degna del suo predecessore Gigio Donnarumma. Nella ripresa aumenta la pressione doriana ma il Diavolo regge tornando a casa con 3 punti preziosi.

Intanto il Milan ha ripreso a muoversi sul mercato estivo. I rossoneri hanno riportato in Italia il promettente attaccante Pietro Pellegri, 20enne ex Genoa e Monaco. Inoltre, dopo Florenzi (arrivato giorni fa dalla Roma in prestito con diritto di riscatto), il club meneghino sarebbe vicino al centrocampista del Chelsea Tiemouè Bakayoko. Il 27enne francese di origini ivoriane giocò con il Milan nella stagione 2018-2019; poi le esperienze, sempre in prestito, a Monaco e Napoli.

Prima di Sampdoria-Milan, riflettori puntati sulla Sardegna Arena per l’altra sfida di questo lunedi 23 agosto. Quella in programma alle 18.30: Cagliari-Spezia 2-2. Il bomber dei sardi Joao Pedro rimonta il doppio vantaggio dei liguri. Squadra di Thiago Motta avanti grazie alle reti di Gyasi al 7′ e di Bastoni al 58′. Nella ripresa ci pensa il brasiliano che in 4 minuti agguanta il pari definitivo: secondo gol su penalty. Alla fine il pareggio, anche se consente di muovere subito la classifica, scontenta tutti: lo Spezia per aver gettato alle ortiche la vittoria dopo il 2-0, e il Cagliari di Maran che ha sprecato tanto fin dall’inizio del match. Si riparte venerdi 27 agosto con i primi due anticipi della seconda giornata: Udinese-Venezia e Verona-Inter.

Autore