25 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, Gasperini: “Grande rammarico. Scudetto? Lasciamo passare questa notte”

2 min read

Mixed zone, quarti di finale di Champions League, continuano le gare che porteranno alla finale del 23 agosto. Il programma: Juventus-Lione, City-Real Madrid, Barcellona-Napoli, Bayern Monaco-Chelsea. Andiamo a vedere quello che ha detto Gasperini al termine della gara con il Psg persa per 2-1 dopo 90 minuti di vantaggio. Una sconfitta amara nonostante la testa alta e l’orgoglio enorme di essere arrivati fino a questo punto.

TRA RAMMARICO E SODDISFAZIONE- “Il rammarico è grande: siamo arrivati vicini, mancava pochissimo e sarebbe stata una grande impresa. Rimane la soddisfazione di una grande esperienza, una Champions giocata in crescendo contro le migliori squadre d’Europa. Non posso che ringraziare i ragazzi”. 

I DETTAGLI CHE DECIDONO- “In queste gare ci sono giocatori di statura internazionale, fra i più forti al mondo. Mbappé e Neymar hanno vivacizzato l’azione, ma aver preso gol a tempo scaduto dispiace. Abbiamo provato a ribattere sempre, ma i ragazzi hanno dato tutto. E’ stato un periodo molto faticoso, ma così era difficile. La Champions è una competizione particolare, decisa spesso dai dettagli che sono quelli che determinano le partite. Oggi potevamo fare meglio in qualche ripartenza, sfruttare qualche occasione che abbiamo creato. Ma sono davvero dettagli”.

SULLE CONDIZIONI FISICHE- “Non è che non fossimo freschi, è che loro avevano una qualità tecnica, una reattività muscolare e una forza di alto livello. Noi abbiamo giocato bene le nostre armi, il gol di Pasalic ricorda quello di Ilicic a Valencia. Ultimamente però siamo stati meno brillanti perché abbiamo dovuto sostituire Ilicic con dei centrocampisti. Ci è mancato un giocatore offensivo che potesse entrare più dentro l’area”.

GRAZIE A TUTTI- “La gente di Bergamo festeggerà lo stesso, ne abbiamo visti tanti qui. C’è un grande senso di appartenenza, entusiasmo e passione che per noi sono risorse illimitate. Per noi va bene così, proveremo a migliorarci ancora in futuro perché ogni partita ti insegna qualcosa. Grazie a tutti per l’incitamento che abbiamo avuto”.

SULLO SCUDETTO- “Scudetto? Quest’anno è stato particolare, ma non possiamo porci questo come obiettivo perché ci sono squadre già molto forti. Noi partiremo con l’obiettivo di migliorarci, con l’esperienza di questa sera. Poi il risultato della stagione dipenderà da tante cose. Abbiamo alzato di molto l’asticella e siamo felici di essere ancora in Champions ai gironi. Questa è la prima cosa, ora facciamo passare la nottata e poi vedremo”.