4 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Scoperta stupefacente a Pompei: trovati i corpi di due ‘fuggiaschi’ pressoché integri

2 min read

Scoperta stupefacente a Pompei, così ha definito il ministro Franceschini il ritrovamento dei corpi pressoché integri di due uomini, un quarantenne avvolto in un caldo mantello di lana e il suo giovane schiavo.

Teatro del nuovo rinvenimento, è la villa suburbana di Civita Giuliana, la lussureggiante tenuta di epoca augustea con saloni e terrazze affacciate con splendida vista sul mare nelle cui stalle, nel 2017, gli archeologi del Parco trovarono i resti di tre cavalli di razza, uno addirittura bardato con una raffinata sella in legno e bronzo e scintillanti finimenti,

“Una scoperta davvero eccezionale”, sottolinea entusiasta il direttore del parco archeologico, Massimo Osanna: per la prima volta dopo più di 150 anni dal primo impiego della tecnica è stato possibile non solo realizzare calchi perfettamente riusciti delle vittime, ma anche indagare e documentare con nuove tecnologie le cose che avevano con sé nell’attimo in cui sono stati investiti e uccisi dai vapori bollenti dell’eruzione”.

Un giallo quello dei due fuggiaschi di Pompei, ancora in parte da dipanare, chiarisce l’archeologo, perché saranno probabilmente gli scavi dei prossimi mesi a dirci dove questi due uomini fossero diretti e, chissà, forse anche a chiarire di più quale fosse il loro ruolo nella grande e fastosa residenza dove sono stati ritrovati. Ma intanto arriva il plauso del ministro Franceschini, che sottolinea l’importanza della scoperta per l’intero patrimonio culturale italiano.

Tuttavia nonostante Pompei continui a restituire tesori gli scavi, fino al 3 dicembre 2020 così come tutti i siti di pertinenza del Parco archeologico, resteranno chiusi al pubblico, alla luce di quanto disposto dall’ultimo decreto del Governo.

Uno scenario purtroppo già vissuto la scorsa primavera, quando gli Scavi rimasero chiusi per tutto il periodo del lockdown, dal 7 marzo al 25 maggio 2020. Le immagini spettrali e, soprattutto, inedite della città antica senza turisti, fecero il giro dei media di tutto il mondo.