27/09/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Serie A: il Verona frena la Lazio, Samp beffata al 99′ dal Monza

2 min read

La 21° giornata del massimo campionato di calcio prosegue a singhiozzo. Sono andate in scena altre due gare, e adesso all’appello manca soltanto Salernitana-Juventus di martedi 7 febbraio. Intanto, due partite, due pareggi. Ngonge risponde a Pedro: un buon Verona strappa un punto salvezza alla Lazio frenando i biancocelesti nella corsa alla zona Champions League. Monza-Sampdoria invece finisce 2-2: Pessina salva i brianzoli al 99′ su calcio di rigore. La doppietta di un ritrovato Gabbiadini, dunque, vale solo un punto ai blucerchiati penultimi in classifica con appena 10 punti.

Stadio “Bentegodi” di Verona: 1-1. Biancocelesti in vantaggio al 45′, pareggio del belga Ngonge in avvio di ripresa. La squadra di Maurizio Sarri fallisce così il sorpasso sui “cugini” della Roma che sarebbe valso il terzo posto in solitaria; ora invece al terzo posto c’è la compagine di Mourinho con 40 punti, a -3 dalla piazza d’onore del torneo occupata dall’Inter. Immobile e compagni sono comunque quarti da soli e quindi in zona Champions. Mentre gli scaligeri, sempre terzultimi, fanno un altro piccolo passo verso il quartultimo posto attualmente occupato dallo Spezia che ha 4 punti di vantaggio sui gialloblu.

La politica dei piccoli passi di mister Marco Zaffaroni continua a dare i suoi frutti: adesso la salvezza è possibile. Partita al di sotto delle attese per la Lazio. Soprattutto sotto il punto di vista dell’impegno e del ritmo di gioco. Alla fine il pari è sostanzialmente giusto, anche se sul fronte delle occasioni create il Verona recrimina; ma dimentica la clamorosa palla-gol fallita dall’ex Zaccagni in pieno recupero del secondo tempo.

Monza-Sampdoria 2-2. Samp beffata al nono minuto di recupero da un rigore trasformato da Pessina. Il penalty  a tempo abbondantemente scaduto segnato dall’ex centrocampista dell’Atalanta, annulla o quasi la bella doppietta di Gabbiadini: al 12′ con un diagonale di sinistro e al 58′ con il tap-in vincente dopo una parata di Di Gregorio su colpo di testa di Leris. Al 32′ c’era stato il momentaneo 1-1 firmato Petagna. Un pareggio che forse castra definitivamente le speranze salvezza dei blucerchiati sempre alle prese con gravi problemi societari.

Autore