Lavoro, in 12 milioni attendono il rinnovo del contratto

Secondo uno studio della Uil, in attesa del rinnovo di un contratto collettivo nazionale di lavoro, già scaduto o in scadenza nel corso del 2016, non sono solo i lavoratori della pubblica amministrazione ma anche oltre 12 milioni che appartengono sia al settore pubblico sia quello privato (9 milioni nel privato e circa 3 milioni nel pubblico). Per gli ultimi dati Istat disponibili in attesa sarebbero 8,2 milioni di dipendenti e di questi 2,9 milioni riguarderebbero la P.a. Nel mese di luglio c’e’ stato un rush di contratti siglati.

Il primo e il più importante è quello dei lavoratori metalmeccanici scaduto il 31 dicembre. Riguarda 1,5 milioni di lavoratori ed è ancora in stallo. Restano poi da rinnovare i contratti di settori importanti come il Tessile, l’Edilizia e quello dell’Editoria e delle Comunicazioni e in quest’ultimo settore è da rinnovare anche il contratto dei giornalisti. Secondo l’indagine fatta dall’Uil fra i 37 contratti scaduti nel 2015 ne sono stati rinnovati solo 8, mentre dei 21 ccnl scaduti nel 2016 ne sono stati rinnovati solo 5. Una situazione che conferma un generale malessere del mondo produttivo e che contribuisce a bloccare i consumi in un circolo vizioso che alimenta la deflazione.

Una situazione alla quale i sindacati sono determinati a dare una scossa. A settembre Cgil, Cisl e Uil tireranno le fila dei diversi rinnovi e non si esclude il ricorso allo sciopero generale di fronte allo scenario più pessimista.

News Correlate