24/05/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

L’Italia stecca in Irlanda del Nord e ai Mondiali ci va la Svizzera. Azzurri ai play-off

3 min read

E’ nella storia della Nazionale italiana di calcio: dopo un trionfo c’è sempre da soffrire. E’ così anche con l’ItalMancini, fresca vincitrice degli Europei. Ma da luglio a oggi, è stata un’involuzione continua quella degli azzurri: sempre peggio, fragili in difesa e sterili in attacco. E quel gioco spumeggiante che ci portò sul tetto d’Europa, pare evaporato. Dopo il rigore match-point fallito da Jorginho al 90′ contro la Svizzera, c’eravamo preparati al peggio. Come da pronostico, il peggio è arrivato: la Svizzera ha passeggiato in casa, 4-0 alla Bulgaria, l’Italia non è andata oltre lo 0-0 a Belfast contro l’Irlanda del Nord. Senza punte di ruolo, ma, con tanti “falsi nove”, è difficile fare gol.

Gli elvetici dunque si prendono il primo posto nel girone delle qualificazioni e volano ai Mondiali di Qatar 2022. Per la compagine del Mancio invece l’unica strada per non saltare un secondo campionato del mondo di fila, sono i playoff. Unica nota positiva: l’Italia affronterà il sorteggio del 26 novembre prossimo da testa di serie. La situazione attuale da regolamento: in Qatar sono previste 13 selezioni europee, le 10 vincenti dei 10 gruppi, le 3 vincenti dei playoff tra le 10 seconde più le 2 migliori della Nations League non qualificate via gironi. Una formula a dir poco cervellotica; una formula che rende il cammino irto di ostacoli.

Dodici nazionali per soli tre posti. Le teste di serie sono: Portogallo, Scozia, Russia, Italia, Svezia e una tra Polonia e Galles. L’ultima di queste due, Turchia (o Norvegia, entrambe devono giocare una gara), Macedonia (12, gare concluse) e infine Finlandia (11, una gara da giocare) sono le non teste di serie, cui vanno aggiunte due Nazioni provenienti dalla Nations League, attualmente Austria e Repubblica Ceca. Naturalmente l’ultima giornata di Qualificazioni in programma può cambiare qualche equilibrio. Bisogna comunque aspettare per capirne di più in vista del sorteggio.

Play-off complessi e difficili. Nei precedenti due play-off per i Mondiali, contro Russia (1998) e Svezia (2018), l’Italia affrontò le rispettive rivali nella tradizionale sfida di andata e ritorno. Stavolta invece parliamo di un mini-torneo. Le 12 squadre verranno divise in tre gironi da 4 squadre. Ma forse è più giusto parlare di tre “final four”. In ognuna saranno inserite 2 teste di serie che non si affronteranno al primo turno. Solo tre gare “secche”, cioè da decidere anche con tempi supplementari e rigori. Le teste di serie giocheranno in casa la semifinale. Le due vincenti poi si affronteranno in una sede da sorteggiare.

Le date. Come detto, sorteggio il 26 novembre prossimo, mentre le sfide sono previste per il 24-25 marzo (primo turno) e il 28-29 marzo (il secondo e decisivo turno). Nel frattempo, le qualificate Francia, Germania, Danimarca, Inghilterra (manca poco), Belgio, Spagna, Croazia e Serbia si alleneranno disputando qualche amichevole di lusso per il ranking Fifa. E subito dopo, il primo aprile a Doha, in Qatar, il sorteggio della fase finale fissata dal 21 novembre al 18 dicembre 2022. Speriamo che nell’urna possa esserci anche l’Italia. Da campioni d’Europa in carica, sarebbe dura digerire un’altra mancata qualificazione ai Mondiali.