3 Dicembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mancini: “Giusto rinviare l’Europeo. L’anno prossimo i ragazzi avranno più esperienza”

2 min read

Mancini continua la sua personale battaglia contro il Coronavirus sostenendo la causa di chi impone le restrizioni per far si che si possa passare immediatamente alle fasi successive.

Mancini continua la sua personale battaglia contro il Coronavirus sostenendo la causa di chi impone le restrizioni per far si che si possa passare immediatamente alle fasi successive. Il risultato però equivale allo spostamento dell’ Europeo, niente di male, guarda avanti, pensando di vincerlo l’anno prossimo, come auspicato dallo stesso, attraverso i microfoni di Sky Sport: “Ovviamente nessuno avrebbe voluto rinviare la manifestazione, soprattutto per il motivo che c’è dietro. A livello calcistico però a noi può anche andare bene perché i ragazzi giovani potranno fare più esperienza”.

PENSANDO ALLE FAMIGLIE- Se ne sono andate troppe persone ed è difficile da accettare. Credo che questa cosa lascerà tanta tristezza in moltissime famiglie italiane”.

IL LATO POSITIVO- “Adesso avremmo avuto delle possibilità ma c’erano squadre più preparate perché partite prima nel ringiovanire nella squadra e selezioni già affermate, come la Francia. Con un anno in più i ragazzi potranno migliorare: quindi la squadra potrà migliorare moltissimo.Ma c’è da vedere quando saranno le partite: ce ne saranno molte in poche tempo e si avrà poco tempo di allenarsi”.

MIGLIORARE LA ROSA- Non vedo carenze nel ruolo di terzino, ma ci sono giocatori che possono migliorare che devono giocare di più. Siamo messi bene in tutti i reparti, ma dobbiamo trovare qualcuno dietro a Immobile e Belotti, speriamo che Kean possa giocare e migliorare”.

SU BALOTELLI- “Per qualità è uno dei migliori centravanti in assoluto ma solo quello non basta. Deve fare di più e lo sa: quest’anno a Brescia non ha fatto benissimo. La nostra speranza è di averlo al 100% come era agli Europei di Prandelli o con me al Manchester City. E’ ancora giovane, manca un anno: c’è spazio per tutti, non solo per lui”. 

SU ZANIOLO- Può migliorare ancora molto e ricoprire diversi ruoli”.

SUL FUTURO- Sono molto felice in nazionale anche se è da tempo che non vedo i giocatori: li rivedrò dopo un anno praticamente, poi ci saranno Nations League, Europei e Mondiali tutti ravvicinati. Poi dopo i mondiali vedremo cosa accadrà”.