19/08/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Serie A: due pari show chiudono il turno infrasettimanale. Beffa per Lazio e Toro

2 min read

Si chiude con due pareggi rocamboleschi e ricchi di reti il turno infrasettimanale di campionato valido per la 15° giornata di Serie A. Pari show all’Olimpico di Roma: super rimonta della Lazio, ma l’Udinese la beffa al 99′. Nel match tra biancocelesti e friulani succede di tutto. Il 23enne attaccante portoghese Beto e il suo pari età argentino Molina portano i friulani sul 3-1. Nella ripresa la reazione biancoceleste: Lazio a segno per tre volte. A quel punto per la squadra di Sarri sembra fatta ma il 31enne centrocampista tedesco Arslan pesca il jolly al 9° minuto di recupero. A Torino invece i granata di Juric dominano la sfida contro l’Empoli per mezz’ora e vanno sul 2-0. L’espulsione di Singo però consente ai toscani di agguantare il 2-2. In gol nel primo tempo anche Immobile che accorcia così sul capocannoniere Vlahovic: 12 reti per l’attaccante viola, 11 per Ciro.

Lazio-Udinese 4-4. Gara infinita all’Olimpico con il pari definitivo dei bianconeri che arriva all’ultimo respiro dopo quasi un tempo supplementare come recupero. All’intervallo friulani in vantaggio per 3-1 grazie a un superlativo Beto che con una doppietta spacca la partita. La Lazio recupera segnando tre gol nella ripresa che la portano sul clamoroso 4-3. Pedro, Milinkovic e Acerbi illudono i tifosi laziali e il ritorno alla vittoria dopo due sconfitte di fila sembra realtà. Ma in extremis, proprio pochi istanti prima del triplice fischio finale dell’arbitro, Arslan trova il colpo giusto per battere il portiere Reina. Il punto fa più comodo all’Udinese in chiave lotta salvezza; mentre la Lazio precipita al 9° posto in classifica. Sul taccuino anche due espulsioni: cartellino rosso per Patric della Lazio e per Molina dell’Udinese.

Torino: alla compagine di Juric non bastano i gol di Pobega e Pjaca nel primo quarto d’ora di gioco. Pesa l’espulsione di Singo al 32′. A quel punto i granata subiscono gli attacchi della squadra di Andreazzoli che riesce a strappare il pareggio centrando la rimonta grazie ai sigilli di Romagnoli e La Mantia. Grande delusione per il Toro e proprio nella serata in cui festeggia i 115 anni di storia. Non sono mancate le polemiche per le decisioni arbitrali. Ai granata non è piaciuta la decisione dell’arbitro Colombo e del Var Mazzoleni di espellere Singo. Infatti, non sembra da rosso diretto il fallo commesso dal 20enne difensore ivoriano. Si torna in campo sabato con le prime gare della 16° giornata. E sarà un ritorno in campo col botto visto che sono subito in programma i big-match Napoli-Atalanta e Roma-Inter, oltre a Milan-Salernitana.