27/01/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Serie A: Napoli in fuga. Il Lecce inguaia la Sampdoria. Derby emiliano al Bologna

2 min read

Negli anticipi della 15esima giornata di serie A il Napoli conferma la sua fuga verso lo scudetto battendo l’Udinese al Maradona. Ancora out la Sampadoria che sconfitta dal Lecce infila la quarta sconfitta consecutiva. Il derby emiliano tra Bologna e Sassuolo va ai rossoblù.

Napoli – Udinese. Gli uomini di Spalletti superano 3-2 i liguri, centrano l’undicesima vittoria consecutiva in Serie A nell’ultima partita prima della sosta per i Mondiali e consolidano ulteriormente la vetta della classifica. Agli azzurri basta il primo tempo per indirizzare il match con le reti di Osimhen (15′) e Zielinski (31′). Nella ripresa ci pensa Elmas ad arrotondare il punteggio (58′). Tra il 79′ e l’82’ arrivano le reti di Nestorovski e Samardzic.

Luciano Spalletti chiude il 2022 da leader indiscusso della classifica di Serie A e ha solo belle parole per i suoi giocatori: “Tutte le vittorie sono sofferte, i 15 minuti finali di questa sera sottolineano come niente sia stato scontato di quello fatto fin qui – ha spiegato il tecnico del Napoli a Dazn dopo la sofferta vittoria sull’Udinese -. Devo ringraziare i ragazzi per tutte le vittorie che ci hanno fatto gioire, hanno fatto una prima parte di campionato stratosferica, si sono impegnati tutti, siamo un gruppo bellissimo”.

Bologna-Sassuolo 3-0. Il derby emiliano si è tinto di rossoblù al Dall’Ara con un netto successo degli uomini di Thiago Motta, in vantaggio al 30′ con il primo gol italiano di Aebischer. Nella ripresa il Bologna ha dilagato contro un Sassuolo praticamente mai pericoloso. Al 51′ il raddoppio di Arnautovic ben imbeccato da Soriano, poi Ferguson al 78′ ha infilato un destro a giro all’incrocio per il tris finale.

Lecce – Sampadoria 2-0. I pugliesi conquistano tre punti fondamentali nella corsa salvezza e inguaiano i blucerchiati, alla quarta sconfitta consecutiva. A Marassi, l’equilibrio del primo tempo viene spezzato solo nel recupero, quando Villar sciaguratamente serve Colombo che lascia sul posto Murillo e fa secco Audero (46′). Stankovic (squalificato) si gioca anche le carte Caputo e Quagliarella, ma i salentini chiudono il match in contropiede con Banda, servito da un colpo di tacco di Colombo.

Autore