02/06/2023

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Europa League e Conference: passano Juventus, Roma e Fiorentina. Lazio eliminata

3 min read

Strano momento per il calcio italiano: mentre in una Serie A medriocre le big, tranne il Napoli, si divertono a giocare a “ciapa no”; in Europa torniamo a fare la voce grossa. Strano momento ma bellissimo. Infatti, dopo Milan, Inter e Napoli in Champions League, volano ai quarti di finale d’Europa League Roma e Juventus. Mentre la Fiorentina si qualifica ai quarti di Conference League.

Insomma, va a casa soltanto la Lazio, battuta anche al ritorno dagli olandesi dell’AZ Alkmaar. Dunque, già retrocessa dall’Europa League, la squadra di Sarri esce anche dalla Conference. E come ha detto ironicamente Mourinho a fine partita: “Adesso purtroppo non c’è una terza competizione europea per la Lazio”.

Il bilancio per l’Italia è comunque di grande prestigio. In tutte e tre le competizioni continentali portiamo 6 squadre ai quarti di finale. E adesso riflettori puntati sull’urna di Nyon per il sorteggio: esiste il forte rischio di derby italiani e di incroci pericolosi in Coppa Campioni e nell’ex Coppa Uefa. Ma è comunque bellissimo esserci.

Europa League: Friburgo-Juventus 0-2. Nelle partite del tardo pomeriggio, i bianconeri passano senza troppo affanno in casa dei tedeschi. Il portiere Szczęsny è comunque tra i migliori della compagine di Allegri. Dopo l’1-0 juventino dell’andata, l’episodio chiave arriva in chiusura di primo tempo: rigore ed espulsione ai danni dei padroni di casa. Nell’occasione, le decisioni di arbitro e Var sono impeccabili. Dal dischetto traforma Vlahovic. Finisce praticamente lì prima del raddoppio firmato Chiesa.

Paesi Baschi, San Sebastian: contro la Real Sociedad, il muro alzato da Mourinho regge. Un vero e proprio “Mouro” firmato Josè. Finisce 0-0. I giallorossi, forti del 2-0 centrato all’Olimpico, disputano un primo tempo senza affanni; anzi è Dybala a sfiorare il gol, mentre a Smalling la rete viene annullata dal Var perchè segnata col braccio. Nella ripresa la pressione degli spagnoli aumenta, però, Rui Patricio e i suoi riescono a resistere all’onda d’urto basca. La “tempesta perfetta” annunciata dal tecnico della Real Sociedad Alguacil, non c’è stata.

Conference League agrodolce: Fiorentina avanti, Lazio fuori da tutto. Dopo un inizio difficile, la Viola forte dell’1-0 del Franchi, passeggia in casa del Sivasspor: 4-1 per la squadra di Vincenzo Italiano. Cabral, Milenkovic, l’autogol di Dimitris Goutas e Castrovilli rispondono al vantaggio dei turchi. Disastro Lazio in Olanda: l’AZ Alkmaar dopo il colpo corsaro a Roma, vince 2-1 anche in casa dominando il match nonostante il vantaggio laziale con Felipe Anderson. I biancocelesti sono terzi in campionato ma nel giro di poco tempo sono stati eliminati da: Europa League, Coppa Italia e Conference League. Avere un tecnico come Sarri che ritiene le Coppe un peso, non aiuta.

Le altre qualificate ai quarti di finale. In Europa League vanno avanti anche Manchester United, Sporting Lisbona, Union Saint-Gilloise, Feyenoord, Siviglia e Bayer Leverkusen. Fa notizia la caduta ai rigori dell’Arsenal contro i portoghesi dello Sporting. Mentre in Conference League accedono ai quarti con Fiorentina e AZ Alkmaar: Lech Poznan, Anderlecht, West Ham e Nizza. E ora il sorteggio per continuare a sognare.

 

 

Autore