Giordania: liberati gli ostaggi a Karak

Ore di terrore in Giordania dove sono state liberate le persone che erano tenute in ostaggio nel castello medievale di Karak.

download

A confermarlo è stata la Bbc in un tweet.

Secondo l’emittente la polizia, avrebbe  fatto irruzione nel castello. Sono sette, tra cui una turista canadese, le persone uccise dal gruppo armato. Le altre vittime sono quattro poliziotti e due civili giordani. Diverse altre persone sono rimaste ferite. “Il gruppo  ha attaccato i poliziotti di pattuglia sparando da una casa ed è poi fuggito a bordo di automobili. “Durante la fuga il gruppo si è ha attaccato un’altra pattuglia di agenti, causando altre vittime”, ha spiegato la polizia. Il commando si è poi rifugiato nella fortezza medievale, da dove hanno sparato contro un commissariato, “ferendo diversi poliziotti e passanti che sono stati trasportati in ospedale”, si legge in un comunicato.

Il castello è stato circondato da polizia e forze di sicurezza, che hanno effettuato un blitz.

Il gruppo armato sarebbe stato composto da “cinque o sei uomini”. Non è chiaro chi ci sia dietro l’attacco. In passato, lo ricordiamo, la Giordania è stata colpita da attacchi di matrice jihadista e nel 2014 il pilota di un caccia, catturato proprio in Siria, fu bruciato vivo dai miliziani del sedicente Stato Islamico. Il Paese inoltre,  è fra i pochi Stati arabi che si sono uniti alla campagna aerea della coalizione anti Isis guidata dagli Stati Uniti in Siria. Le autorità sono sempre più preoccupate per l’aumento di profili che sostengono l’islam radicale e per il sostegno a gruppi jhadisti in alcune aree del Paese.

News Correlate