29/06/2022

ART News

Agenzia Stampa per emittenti radiofoniche

Usa e Cina fanno scintille sulla questione Taiwan. Pechino: “gli USA stanno giocando con il fuoco”

1 min read

Nuovo fronte di scontro tra Usa e Cina. Ad accendere gli animi è l’atavica questione Taiwan. La Cina si dice infatti pronta a difendere i suoi interessi nazionali, in risposta all’impegno espresso a Tokyo da Joe Biden sulla difesa dell’isola contro qualsiasi invasione da parte della Cina.

L’avvertimento di Pechino è secco: gli Stati Uniti “stanno giocando con il fuoco usando la carta Taiwan per contenere la Cina e ne resteranno bruciati”. “Nessuno dovrebbe sottovalutare la decisa determinazione, la ferma volontà e la forte capacità del popolo cinese di difendere la sovranità nazionale e l’integrità territoriale”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, nel corso del briefing quotidiano.

Quindi Pechino ha esortato Washington “a interrompere qualsiasi osservazione o azione che violi il principio e i tre comunicati congiunti sino-americani”, sottolineando che il principio dell’‘Unica Cina’ è il fondamento politico delle relazioni bilaterali.

Da Tokyo Biden aveva detto che gli Usa sono pronti “a ricorrere alla forza militare in caso di attacco cinese a Taiwan”. Allo stesso tempo ha ribadito di non ritenere probabile un’invasione, anche se la Cina “sta giocando con il pericolo” volando vicino all’isola.

Le dichiarazioni senza peli sulla lingua di Biden, hanno però spiazzato i consiglieri più vicini al presidente americano. A riferirlo sono fonti della Casa Bianca alla Cnn precisando che lo staff del presidente è già al lavoro per far uscire un comunicato che chiarisca la posizione degli Usa.