Diritto d’asilo illimitato per Julian Assange

Diritto d’asilo illimitato per il fondatore di Wikileaks, Julian Assange. A concederlo il governo ecuadoriano.

Assange si è rifugiato nel 2012 nell’ambasciata ecuadoriana di Londra per sfuggire ad un mandato di cattura internazionale emesso dalla giustizia svedese per presunti reati sessuali, spionaggio e rivelazione di documenti segreti.

Il ministro degli esteri di Quito ha garantito

“diritto di asilo per tutto il tempo che sarà necessario, fino a quando egli non sarà in un luogo sicuro”

Lo stesso ha fatto sapere  che è fedele ai propri principi di difesa dei diritti umani, e in particolare delle vittime di persecuzione politica. Allo stesso tempo è stata ribadita al governo svedese la disponibilità a trovare una soluzione al caso

“L’Ecuador  mantiene l’invito a funzionari svedesi a visitare Assange nella propria ambasciata a Londra per raccogliere la sua deposizione, o a effettuare sistemi telematici per lo stesso scopo”

News Correlate

Lascia un Commento