28/01/2022

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Mixed zone, parlano i protagonisti: l’orgoglio di Allegri, la felicità di Chiesa e la fierezza di Gasperini

3 min read

Mixed zone, mercoledì da incorniciare per i colori italiani, dopo il pari dell’inter e la sconfitta del Milan, arrivano le vittorie pesantissime di Atalanta e Juve, contro Young Boys e Chelsea. In entrambi i casi con risultati di misura, un solo goal che vale tre punti ed un passo avanti verso la qualificazione. Entusiasmo da entrambe le parti, andiamo a vedere che cosa ha detto Allegri, ai microfoni di Prime video.

UNA BELLA PARTITA-  “Abbiamo fatto una bella partita contro i campioni d’Europa. Due partite, sei punti, zero gol subiti quindi un altro passo verso la qualificazione, un bel passo in avanti. Tecnicamente potevamo giocare meglio ma abbiamo sofferto poco e un paio di contropiedi li abbiamo sbagliati. Abbiamo concesso al Chelsea solo un tiro e un colpo di testa nel finale”.

SULLA GARA- “Giocando con i tre davanti pensavo avessimo dei vantaggi, poi ho messo Chiesa centravanti con Bernardeschi dietro e lì siamo andati meglio. Di solito i marinai quando sono in tempesta trovano la via d’uscita. Vediamo di recuperare Arthur che tornerà dopo la sosta. Per quanto riguarda loro due, Bentancur fa fatica da solo, Locatelli stasera ha fatto meglio nel proporsi e nello schermare Lukaku. Insieme fanno un’ottima coppia, Rabiot non ha iniziato bene ma ha finito in crescendo”.

BISOGNA SOFFRIRE- “La Juventus deve vincere anche queste partite così, per vincere queste partite devi soffrire e avere voglia di fare risultato. Stasera i ragazzi lo hanno fatto, con rispetto dei campioni d’Europa e Szczesny grandi parate non ne ha fatte”.

E dopo Allegri, anche Chiesa esprime il proprio pensiero, lui che con la sua rete decide la gara di Torino

SPIRITO JUVE- “Abbiamo fatto vedere di nuovo lo spirito Juve. Non c’e’ mai stato alcun problema con l’Allegri, mi ha stupito che qualcuno abbia messo in giro gossip del genere: evidentemente quando la Juve non vince…”. “Il Chelsea  e’ fortissimo, l’ha mostrato anche stasera. Ma noi siamo stati bravi a sfruttare gli spazi”.

Gasperini, anche lui entusiasta della vittoria ma soprattutto della crescita della propria squadra dopo qualche prestazione altalenante

BELLISSIMA SERATA-  “E’ stata una bellissima serata, abbiamo vinto una partita difficile. La squadra è stata brava, ha giocato con accanimento e velocità. Una vittoria meritata. Il pari col Villarreal e la vittoria di stasera era quanto auspicavamo. La nostra Champions inizia adesso, con lo United un bivio importante ma non decisivo. Dobbiamo andare a cercare punti ovunque”.

SULLA GARA- “Al di là del blasone dello Young Boys, sono pericolosi in ripartenza e sono abituati a giocare sul sintetico, a ritmi molto veloci. Siamo stati bravi, su quello abbiamo basato la nostra partita: non concedere spazi e ripartente. Avevamo fiducia, abbiamo avuto occasioni e con l’andare della partita ci hanno dato più spazio. Avevamo la fiducia di vincerla anche nel finale”.

MURIEL- “Ha fatto vedere stasera alcune giocate in cui è andato vicino al gol. Ora dovrà avere la condizione migliore possibile. Come lui si avvicina per entrare facciamo gol. Ci voleva, era un momento teso (ride, ndr).

GOSENS- Per Gosens è uno stiramento, speriamo di recuperarlo durante la sosta”.